Pagamenti elettronici, Visa Europe investe in nuove tecnologie

Cento milioni l’anno: è questa la cifra che Visa Europe investirà nella convergenza tra carte di pagamento, tecnologia mobile e commercio elettronico. Lo ha reso noto la società durante la conferenza europea con le banche socie tenutasi a Barcellona la scorsa settimana.

Stiamo assistendo a una crescita a doppia cifra nell’utilizzo delle carte Visa in Europa, in particolare nel comparto delle carte di debito – ha dichiarato il chief executive Peter Ayliffe -. Proseguiremo questa crescita nel breve-medio termine grazie alla progressiva sostituzione dei contanti, ma anche grazie alla affermazione delle tecnologie contactless e mobile ed al forte impulso del commercio elettronico”.

È per cogliere al meglio queste opportunità, che la società ha previsto un investimento di 100 milioni l’anno. “I primi risultati di questo impegno economico vedranno la realizzazione di programmi di pagamenti mobile prima del termine del 2011 e, immediatamente a seguire, il lancio di un nuovo programma per il commercio elettronico al fine di rendere questa modalità di pagamento sempre più comoda e sicura” spiega Ayliffe.

Gli investimenti passati
La conferenza di Barcellona è stata anche occasione per Visa Europe di ripercorrere, insieme alle sue banche socie, gli investimenti in tecnologie di pagamento che l’associazione ha effettuato a partire dalla sua creazione, nel 2004. Complessivamente la società ha impegnato circa 1 miliardo di euro per la creazione di una infrastruttura di processing “in grado di offrire in Europa il sistema di autorizzazione, clearing e settlement più affidabile, solido, veloce e sicuro”. Questo ha consentito inoltre l’affermazione delle carte a chip, lo sviluppo dei pagamenti contactless, mobile e di commercio elettronico, oltre all’implementazione di sistemi di gestione delle frodi più sofisticati.

I risultati
Nel primo trimestre del 2011 la società ha registrato un incremento del 22,6% anno su anno nelle transazioni elaborate e del 10,6% nei volumi di acquisto. Risultati che rispecchiano il trend di crescita riportato nell’esercizio 2010. “In soli dieci anni siamo passati da 1 euro ogni 18 spesi in Europa su carte Visa a 1 euro ogni 8 – ha concluso Ayliffe -. Oggi abbiamo dichiarato il nostro impegno ad accelerare il processo di sostituzione del contante portando sul mercato soluzioni di pagamento che creano una vera convergenza tra pagamenti elettronici, tecnologia mobile e commercio elettronico”.

Pagamenti elettronici, Visa Europe investe in nuove tecnologie ultima modifica: 2011-04-15T07:13:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: