Paolo Landi, Adiconsum: “Apprezziamo la decisione dell’Esecutivo Abi sul ‘Piano famiglie’ che ha accolto la proposta Adiconsum”

Anche le famiglie avranno la possibilità a partire dal 1° gennaio 2010 di rinviare per 12 mesi il pagamento delle rate dovute a mutui o credito al consumo.

È una decisione attesa da parte dei consumatori.

Adiconsum negli ultimi mesi in più occasioni ha riproposto alll’Abi questa esigenza per venire incontro a quelle famiglie che colpite dalla crisi sono in serie difficoltà nel far fronte alla scadenza delle rate.
Nelle nostre proposte la richiesta era per un periodo più lungo, ma l’importante è iniziare a rispondere con un provvedimento concreto.

I criteri saranno perfezionati in un prossimo incontro tra Abi e Associazioni Consumatori, criteri che riguardano: i lavoratori in cassa integrazione, quelli che hanno perduto il lavoro, coloro che sono in gravi difficoltà, nonché quei lavoratori a partita Iva vittime della crisi.

Adiconsum stima che al provvedimento sia interessata 1 famiglia su 5.

Alcuni dati:

  • regioni in cui le famiglie sono più indebitate: Sicilia, Campania, Calabria, Lazio e Puglia
  • prestiti pro-capite: 6.507,00 euro
  • sofferenze pro-capite: 180,00 euro (+17%)
  • protesti su 1000 abitanti: 12%
  • n° famiglie sotto il livello di povertà: 2.737.000
  • aumento Cassa Integrazione 2008 su 2009: +414%
Paolo Landi, Adiconsum: “Apprezziamo la decisione dell’Esecutivo Abi sul ‘Piano famiglie’ che ha accolto la proposta Adiconsum” ultima modifica: 2009-10-21T17:56:42+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: