Grazie alla partnership con Unicredit, Itas è tra le prime compagnie assicurative ad applicare il “Virtual account” per la raccolta premi

3
 

Itas ha annunciato la partnership con Unicredit sul nuovo sistema di pagamento polizze “Virtual account”. Il gruppo assicurativo trentino è tra i primi nel mercato ad utilizzare la soluzione che Unicredit ha realizzato per snellire i processi di pagamento, rendendoli più efficienti e sicuri.

Nello specifico, con il Virtual account, Unicredit ha creato una serie di codici Iban che Itas ha legato alle singole polizze attraverso specifici algoritmi. Il pagamento dei premi potrà essere effettuato dai soci assicurati di Itas tramite un normale bonifico su un codice Iban che contiene di fatto, oltre al numero di conto corrente della compagnia, l’identificazione del numero di polizza dell’assicurato.

Il nuovo progetto, già sperimentato, potrà rivoluzionare il sistema di gestione degli incassi dei premi assicurativi, consentendo quando sarà a regime di ridurre drasticamente i costi delle Agenzie per le attività di abbinamento dei pagamenti alle diverse polizze: il tutto sarà infatti automatizzato ed eseguito direttamente dalla compagnia.

Dal canto loro, le agenzie Itas potranno avere un ruolo ancora più centrale nel servizio ai soci assicurati, liberando risorse prima destinate alla gestione amministrativa a favore di attività di assistenza e consulenza.

Tra i vantaggi più significativi del Virtual account, in termini di riduzione di costi, spicca infatti la possibilità per gli agenti di non dover più registrare ogni giorno manualmente i bonifici ricevuti.

Il Virtual account è uno strumento innovativo e chiaro che tra l’altro risponde alle direttive europee sul divieto di pagare in contanti le polizze, recependo il decreto che attua la Idd secondo cui “i distributori possono incassare premi solo con mezzi di pagamento che assicurino la tracciabilità dell’operazione”.

L’aspetto particolarmente innovativo del Virtual account (lanciato inizialmente su alcune agenzie pilota Itas) è stato notato anche a livello internazionale, tanto che in questi giorni a Londra riceve il “Tmi Awards”, organizzato annualmente da Tresury management international, che premia ogni anno i migliori progetti di innovazione ed eccellenza adottati nel settore bancario e assicurativo.