PattiChiari e BizWorld Italia insieme per creare 500 “piccoli” imprenditori

È stato siglato da Andrea Beltratti, presidente del Consorzio PattiChiari e da Adriano Marconetto, imprenditore attivo nel settore delle start up che ha fondato di recente l’associazione culturale non-profit BizWorld Italia, un protocollo che prevede l’impegno congiunto nella diffusione dell’educazione imprenditoriale nelle scuole medie.La collaborazione tra PattiChiari e BizWorld Italia si colloca nell’ambito di una più ampia strategia avviata nel 2013 dall’industria bancaria per far fronte alla crescente domanda di cultura finanziaria attraverso il coinvolgimento di tutti gli attori nazionali ed internazionali attivi sul tema. Nell’anno scolastico 2013/2014 PattiChiari metterà a disposizione tramite la propria rete, in via sperimentale e gratuita, il programma educativo di BizWorld Italia a 20 classi terze delle scuole medie interessate a far vivere ai propri studenti l’esperienza di “startupper”.

BizWorld Italia, grazie al contributo di insegnanti volontari, diffonde gratuitamente il programma di educazione imprenditoriale realizzato dalla BizWorld Foundation, una Fondazione non-profit internazionale che opera in USA, Olanda, Korea, India, Perù e Singapore, creata dal venture capitalist statunitense Tim Draper (Yahoo!, Skype, Hotmail) con l’obiettivo di introdurre gli studenti al mondo delle aziende e dell’economia con un approccio pragmatico ed anglosassone dove la “teoria” viene subito sostituita dalla “pratica”. Una delle principali caratteristiche del programma è la presenza di materiali in inglese, di un’attività didattica di classe in lingua italiana e, soprattutto, della possibilità per i ragazzi di costruire in 13 ore una “vera azienda”. Un business game in piena regola dove i ragazzi formano aziende in competizione tra loro all’interno della classe. Ogni impresa deve progettare, produrre, promuovere e vendere i braccialetti dell’amicizia: vince chi alla fine avrà generato il valore delle azioni più alto.

In un quadro caratterizzato dalla crescente consapevolezza del ruolo dell’imprenditore nel tessuto sociale ed economico di un Paese, PattiChiari e BizWorld Italia hanno messo a fattor comune le proprie risorse per diffondere la cultura imprenditoriale nei giovanissimi, un target fino a ieri poco coinvolto sul tema.

“Le banche italiane hanno cercato di rispondere alle esigenze di cultura economica del Paese svolgendo nell’ultimo quinquennio il ruolo di diffusore delle competenze economiche di base sia tramite programmi propri sia tramite PattiChiari, a costo zero per il Paese. Insieme alle Associazioni dei Consumatori e ad altri attori sono riuscite a coagulare qualificate risorse professionali, tecniche e didattiche – ha spiegato Andrea Beltratti -. La firma di questo protocollo va sempre più nell’ottica di una messa a fattor comune delle esperienze maturate con l’obiettivo di diffondere la cittadinanza economica nel Paese”.

“L’obiettivo del nostro programma – ha aggiunto Adriano Marconetto – è far conoscere le “regole del gioco” di ogni attività imprenditoriale, diffondere il concetto di meritocrazia e contribuire a costruire il capitale umano del nostro Paese, ovvero il principale fattore produttivo delle imprese di domani”. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

PattiChiari e BizWorld Italia insieme per creare 500 “piccoli” imprenditori ultima modifica: 2013-09-20T09:44:02+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: