Pensionati, analisi Ibl Family e Tecnocasa: propensione al ricorso alla cessione del quinto e all’acquisto immobiliare

Ibl Family Tecnocasa Logo 2L’analisi delle compravendite immobiliari, realizzate attraverso le agenzie affiliate Tecnocasa e Tecnorete sul territorio nazionale nel 2019, evidenzia che l’8% degli acquisti è stato effettuato da pensionati. Nel 2018 la percentuale era simile e si attestava al 7,9%. Si tratta di un target dinamico sul fronte immobiliare che si muove sul mercato prevalentemente per acquistare l’abitazione principale (66,4% dei casi) e per motivi di investimento (23,8%), in parte minore per l’acquisto della casa vacanza (9,8%). Le compravendite dei pensionati si sono concentrate maggiormente sui trilocali, seguiti dai bilocali e dai quattro locali. Rispetto al 2018 l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa registra un leggero aumento della percentuale di acquisto di soluzioni indipendenti e semindipendenti. In generale, rispetto ad un anno fa, crescono le percentuali di acquisto di tipologie ampie, a partire dal 4 locali in su.

Il 66,3% dei pensionati che ha acquistato attraverso le agenzie del Gruppo Tecnocasa è una coppia oppure una coppia con figli, il 18,9% è single, il 12,4% è vedovo e il 2,4% è separato/divorziato.

Parallelamente, anche nel settore dei finanziamenti con cessione del quinto Ibl Family, società controllata da Ibl Banca e partecipata da Tecnocasa, nel corso del 2019 ha registrato un incremento di volumi finanziati al target pensionati, che sono stati pari a 37 milioni di euro, con un aumento del 91% rispetto ai volumi dell’esercizio precedente, a fronte di un incremento del 54% per i dipendenti pubblici e del 44% dei dipendenti privati.

Il prestito con cessione del quinto, originariamente nato per i dipendenti pubblici e statali, è stato successivamente esteso ai pensionati e si è affermato nel tempo come una forma di finanziamento più facilmente accessibile di altre e sostenibile. La rata mensile non può infatti superare un quinto della pensione percepita, evitando così di esporre il cliente al rischio di un indebitamento a cui non può fare fronte. E’ inoltre in essere, a tutela dei pensionati, la cosiddetta Convenzione Inps, a cui aderiscono istituti di credito e società finanziarie, tra le quali Ibl Family, e che prevede per i pensionati agevolazioni e tassi più convenienti rispetto a quelli del mercato.

“Il mercato della cessione del quinto nel complesso nel 2019 risulta in crescita di circa il 7% per stock di crediti rispetto all’anno precedente. Per la nostra società è stato un anno particolare – ha dichiarato Oscar Cosentini, amministratore delegato di Ibl Family – di riorganizzazione e adozione di un nuovo modello di business, che nel giro di pochi mesi ci ha portato ad ottenere risultati soddisfacenti, incrementando la produzione del 100% rispetto all’anno precedente, per un totale di circa 6 mila pratiche.  Abbiamo rilevato un crescente interesse del pubblico verso la cessione del quinto, e in particolare dei pensionati, che sono sempre più un punto di riferimento delle famiglie contribuendo a sostenerle anche economicamente, in molti casi aiutando per esempio i figli o i nipoti. I dati dell’Osservatorio Tecnocasa confermano la propensione dei pensionati ad investire nell’immobile, considerando la casa un bene primario”.