Piemonte, tre nuovi prestiti per il settore agricolo

Un medioprestito agrario, un mutuo ipotecario agrario e un prestito di conduzione-sconto cambiale agraria. Sono le tre soluzioni per il settore della green economy emerse dall’accordo tra Cariparma e Unionfidi Piemonte. Le proposte, messe a punto grazie ad un tavolo di confronto continuo, permettono di rispondere alle principali esigenze delle imprese evidenziate a seguito degli accordi stipulati da Unionfidi con Confagricoltura Piemonte e Coldiretti Nordovest.

Le aziende del Piemonte potranno contare così su un accesso al credito più facile, su prodotti strutturati su misura per le loro esigenze, su condizioni differenziate per classe di rating e durata e supporto nella scelta dello strumento finanziario e dei servizi bancari più adatti. Le soluzioni riguarderanno gestione corrente, innovazione tecnologica, ricapitalizzazione, internazionalizzazione e investimenti produttivi.

 “L’attenzione di Cariparma verso il comparto agroalimentare, che ha visto tra l’altro l’avvio nel corrente anno di una Business Unit dedicata, ha portato all’inserimento in convenzione con Unionfidi Piemonte dei prodotti specifici per il Comparto agricolo e dell’intera filiera agroalimentare” ha spiegato Giovanni Borlenghi, responsabile servizio filiere produttive e credito agevolato di Cariparma.

Dal canto suo, Unionfidi negli ultimi anni ha focalizzato la propria attenzione sul comparto agricolo, “che è molto significativo, da un punto di vista economico ma anche sociale, per i territori che il Confidi presidia: per questa ragione ritengo che i tre nuovi prodotti specifici faranno senz’altro la loro parte” ha aggiunto il suo direttore generale Giorgio Guarena.

Piemonte, tre nuovi prestiti per il settore agricolo ultima modifica: 2010-11-26T08:56:14+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: