Pietro Giordano, Adiconsum: “Finalmente si può scrivere la parola “fine” al conflitto di interessi delle banche distributrici e beneficiarie delle polizze sui mutui con provvigioni altissime per i mutuatari”

Isvap e consumatori vincono il braccio di ferro contro Abi. È caduto un altro paletto che impediva una vera concorrenza con conseguente calmierazione dei costi per i consumatori nel settore assicurativo.
Entrerà, infatti, in vigore il prossimo 2 aprile il tanto discusso e osteggiato dalle banche Regolamento dell’Isvap che svincola la polizza richiesta dalle banche all’accensione del mutuo. Finalmente essa potrà essere stipulata anche con altre compagnie e non obbligatoriamente con quelle di proprietà delle banche.

Il Regolamento Isvap – dichiara Pietro Giordano, segretario generale Adiconsumpone fine alla scandalosa offerta delle banche di polizze sui mutui con aliquote dal 44% al 79% contro quelle del 20% richieste dagli intermediari. Il mutuo poteva venire a costare anche un +5-10% in più dell’importo erogato“.
Ora – prosegue Giordano – occorre alzare l’attenzione sulla trasferibilità del prodotto assicurativo al variare dell’Istituto bancario di emissione del mutuo. Sono ancora troppi i consumatori che usufruendo della portabilità del mutuo sono costretti a perdere gli importi pagati per le polizze accese a garanzia“.

Pietro Giordano, Adiconsum: “Finalmente si può scrivere la parola “fine” al conflitto di interessi delle banche distributrici e beneficiarie delle polizze sui mutui con provvigioni altissime per i mutuatari” ultima modifica: 2011-12-07T18:17:17+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: