Pirelli Re: realizzati 47 milioni di euro di risparmi. Innalzato il target 2009 a 65 milioni

Coerentemente con le strategie annunciate, l’avvenuta cessione del 5% di Pirelli RE SGR ad un partner istituzionale quale Intesa Sanpaolo, realizzata nel terzo trimestre, è finalizzata a supportare la crescita del patrimonio gestito dalla SGR e quindi lo sviluppo delle attività di fund management, entrambi elementi centrali nella strategia di sviluppo annunciata nel Piano industriale 2009-2011, con l’obiettivo di incrementare i profitti ricorrenti derivanti dalle attività di gestione immobiliare, nonché la possibile aggregazione di altri operatori del settore.

La società prosegue inoltre nel piano di cost savings avviato nel 2008 che vede realizzati, al 30 settembre, risparmi per 47 milioni di euro, valore vicino al target originario per l’anno 2009 (50 milioni); la previsione annua è ulteriormente innalzata sino a circa 65 milioni di risparmi complessivi.

Riguardo al rafforzamento della struttura patrimoniale e finanziaria della società si evidenzia il successo dell’aumento di capitale sociale e l’ottenimento da parte di otto primari istituti finanziari di una linea di credito “committed” più adeguata alle nuove esigenze di business della Società, sia nell’importo (320 milioni) che nella scadenza (luglio 2012).

Nonostante gli effetti della crisi internazionale, che ancora condizionano i risultati, Pirelli RE ha chiuso il terzo trimestre con un risultato operativo (EBIT), comprensivo del risultato da partecipazioni e ante oneri di ristrutturazione e rivalutazioni/svalutazioni, negativo per 7,3 milioni ma in miglioramento rispetto ai due trimestri precedenti (-14,7 milioni nel primo trimestre e -8,2 milioni nel secondo trimestre). Le attività di gestione (fund & asset management) ed i servizi immobiliari (property management, agency) inclusivi dei costi di holding hanno registrato nei primi nove mesi un risultato in significativo miglioramento (-0,5 milioni di euro, rispetto ai -5,2 milioni del 2008 che comprendevano 17,0 milioni di euro riferiti all’indennizzo ricevuto per la sostituzione di Pirelli RE SGR nella gestione del fondo Berenice) grazie alle azioni sui costi. Tale risultato include anche la plusvalenza relativa alla cessione del 5% di Pirelli RE SGR (6,1 milioni di euro).

In particolare, le vendite di immobili al 30 settembre 2009 sono state pari a 657,6 milioni di euro (714,5 milioni al 30 settembre 2008). Il margine sulle vendite è stato del 12% (19% nei primi nove mesi del 2008). La società conferma quindi di poter raggiungere a fine anno il target 2009 di 1 miliardo di euro. I ricavi consolidati al 30 settembre 2009 sono pari a 199,2 milioni di euro, a fronte dei 296,5 milioni al 30 settembre 2008, anno nel quale la società aveva beneficiato di circa 49 milioni di ricavi derivanti dalla cessione di un singolo asset effettuata in Polonia.

Pirelli Re: realizzati 47 milioni di euro di risparmi. Innalzato il target 2009 a 65 milioni ultima modifica: 2009-11-05T10:30:43+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: