Piteco e PayDo: un’unione che porta il valore dell’innovazione dei pagamenti digitali nella relazione con gli utenti

Piteco LogoA pochi mesi dalla partnership nata con l’obiettivo di innovare i processi aziendali di pagamento e generare valore nelle relazioni con i clienti finali, Piteco, software house italiana di soluzioni gestionali per la tesoreria aziendale e la pianificazione finanziaria, e la fintech PayDo portano sul mercato Piteco PlickOpen.

L’innovativo servizio pensato per grandi corporate e pmi, spiega una nota, consente di inviare pagamenti digitali o rimborsi in tutta l’area Sepa, direttamente sullo smartphone del beneficiario, senza la necessità di conoscerne l’Iban o la banca. Il beneficiario potrà accettare il PlickOpen senza scaricare nuove applicazioni o effettuare alcuna registrazione. Una volta espresso il consenso per accettare il pagamento da parte del cliente sull’Iban desiderato, il sistema fornirà all’azienda tutte le informazioni necessarie per finalizzare l’operazione sulla banca prescelta dal beneficiario e creerà in automatico la distinta di pagamento da autorizzare.

I pagamenti digitali sono in continua crescita. Secondo la società di consulenza McKinsey lo “shift to digital” nel 2020 è cresciuto in maniera significativa, con un incremento delle transazioni digitali del 7%, dei pagamenti istantanei di circa il 50% e una riduzione delle transazioni cash del 16%. A livello mondiale per i prossimi 4 anni è prevista un’ulteriore crescita del revenue pool dei pagamenti con un incremento stimato del 30% circa al 2025 (7% annuo).

Consapevole delle potenzialità portate dalla digitalizzazione, A2A Energia da sempre attenta all’innovazione e alle sue ricadute in termini di valore per il cliente finale, ha scelto per prima, di integrare il tool Piteco PlickOpen. Questo permette al Gruppo di dematerializzare e automatizzare completamente l’invio massivo dei rimborsi ai suoi clienti finali, gestendo l’operazione solo attraverso il numero di telefono o l’indirizzo e-mail del beneficiario – in modo tracciabile e totalmente governabile grazie all’integrazione che Piteco ha nativamente da una parte, con gli ERP dell’azienda e, dall’altra, con la banca. Al centro della scelta di A2A Energia la volontà di offrire un servizio rapido ed efficiente in grado di rendere l’esperienza utente totalmente digitale, fluida, tracciabile e sicura grazie al rispetto delle varie segregation of duty.

La collaborazione con PayDo, è coerente alla nostra missione di offrire ai clienti tutti gli strumenti utili per disegnare le loro strategie di sviluppo, generando al contempo vantaggi in termini di efficienza operativa e di costi. Lo facciamo studiando costantemente il mercato e integrando le migliori soluzioni tecnologiche che individuiamo nel nostro software di tesoreria, area chiave da cui partono e a cui arrivano i flussi di denaro e su cui poggia l’intero ciclo finanziario aziendale – ha commentato Paolo Virenticeo di Piteco –. Dall’integrazione con PayDo è nata in brevissimo tempo una soluzione che aziende attente e lungimiranti possono trasformare in un elemento distintivo di ciò che per tutti rappresenta un pilastro portante: la relazione con il cliente. La scelta A2A Energia, in questo senso, è anche una risposta concreta alle nuove esigenze di consumatori evoluti che richiedono esperienze sempre più digitali facili e immediate”.

“Piteco PlickOpen è la soluzione ideale non solo per le multiutily ma anche, tra gli altri, per le società finanziarie che erogano finanziamenti, per le assicurazioni che gestiscono la liquidazione dei sinistri e il rimborso delle polizze e per i rimborsi realizzati dagli e-commerce. Una piattaforma al servizio delle esigenze di tutte le aziende per creare una nuova relazione con i loro clienti. Con questo servizio mettiamo a disposizione di sempre più persone strumenti evoluti che efficientano i processi, riducono i costi e migliorano la costumer experience – ha aggiunto Donato Vadruccioceo di PayDo –. Per noi la relazione con Piteco rappresenta l’esempio concreto di un supporto alle aziende. Una collaborazione virtuosa, grazie a Piteco, tra fintech e il sistema corporate che crea un nuovo modo di fare innovazione puntando a sviluppare insieme soluzioni su misura che partono dalle esigenze specifiche del cliente”.