Popolare di Bari, il Fitd approva intervento per 310 milioni

61

Banca Popolare di Bari LogoNella riunione del 30 dicembre 2019 it consiglio del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd), su proposta del comitato di gestione, tenuto canto della richiesta avanzata dai commissari straordinari in data 27.12,2019, ha approvato all’unanimita un intervento a favore della Banca Popolare di Bari, ai sensi dell’art. 35 dello 5tatuto del Fondo, per I’importo di 310 milioni di euro. L’intervento, che verra effettuato attraverso un versamento in canto futuro aumento di capitale della Banca, costituisce una misura di carattere anticipatorio, nel quadro di un ampio progetto di rafforzamento patrimoniale di 1,4 miliardi di euro, da realizzare nel prossimi mesi, anche alla luce di quanto previsto dal decreto legge 142/2019.

Nell’ambito di tale progetto il consiglio ha deliberato di assumere l’impegno a concorrere alla complessiva operazione di rafforzamento patrimoniale, nella dimensione sopra indicata, per parte propria, per l’importo massimo di 700 milioni di euro, considerato idoneo, sulla base delle Linee Guida del Piano Industriale predisposte dai Commissari straordinari e delle analisi tecniche svolte con l’ausilio dei propri advisor legali e finanziari, a perseguire gli obiettivi di risanamento e di rilancio indicati dai Commissari medesimi.

Le modality e le procedure da seguire per il compimento dei passi successivi sono compiutamente disciplinate nell’accordo quadro, che verra prontamente sottoscritto dalle parti, allo scopo di pervenire alla configurazione dell’assetto complessivo dell’operazione di rafforzamento patrimoniale secondo un percorso predefinito. Esso comportera la predisposizione di un Piano industriale, sulla base di una approfondita valutazione degli attivi e passivi della Banca, e la determinazione del fabbisogno patrimoniale definitivo.

Con questa operazionei it Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, espressione del settore bancario nel suo insieme, ha, ancora una volta, offerto it proprio contributo, con mezzi propri, alla stability del sistema e alla tutela dei depositanti, ponendo le premesse per un’azione di salvataggio e di rilancio della Banca Popolare di Bari.