Popolare di Vicenza, denuncia del Codici: 6.000 reclami senza risposta

Banca Popolare di Vicenza LogoLa Banca Popolare di Vicenza ha concesso mutui a tassi agevolati o finanziamenti in cambio dell’acquisto di azioni, facendo “figli e figliastri” e ricomprando le azioni solo di alcuni ma non di altri. Lo denuncia il Codici, Centro per i diritti del cittadini, sottolineando che “dopo i roboanti annunci e lo scandalo, 6.000 consumatori tra quelli ‘non graziati’, hanno provato a comportarsi per l’ennesima volta da brave persone e hanno presentato il reclamo alla Banca. Bene, questi 6.000 risparmiatori ad oggi non hanno ricevuto nemmeno una cordiale risposta”. 

L’associazione dei consumatori sottolinea che sono stati annunciati dei tavoli di conciliazione rimandati a data da destinarsi, “nessuno ha idea di quando potrebbero avere luogo, i risparmiatori attenderanno senza soldi e senza risposte, per questi ultimi rimane il fondo del barile, mentre per la banca rimane il Fondo Atlante con soldi pubblici pronti a salvarla. Patuelli ha chiesto alle banche maggiore trasparenza e di voltare pagina. Ma stava scherzando?”

Codici a supporto dei consumatori offre sostegno attraverso lo sportello legale all’indirizzo email: [email protected] e sul proprio sito.

Popolare di Vicenza, denuncia del Codici: 6.000 reclami senza risposta ultima modifica: 2016-09-09T10:02:40+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: