Positivi segnali di ripresa dal mercato immobiliare. Vendite in forte aumento a Manhattan

Sebbene la crescita dell’economia Usa resti “modesta”, il mercato immobiliare, duramente colpito dalla lunga crisi, mostra segnali positivi di ripresa. A sostenerlo è il Beige book della Federal Reserve. “L’attività economica complessiva continua ad espandersi ad un tasso tra il modesto ed il moderato a giugno e ad inizio luglio”, spiega il dossier, sottolineando che tuttavia “le analisi sul mercato immobiliare sono largamente positive. Le vendite ed i cantieri sono cresciuti mentre le case invendute sono diminuite”. In questo contesto “la domanda di prestiti, in particolare quelli per l’acquisto di immobili, è cresciuta leggermente nella maggior parte dei distretti”.

Un esempio lampante del dinamismo che interessa il mattone Usa lo offre il report sul mercato immobiliare di Manhattan di Prudential Douglas Elliman, diffuso da Iin, International italian network.

Secondo lo studio gli immobili venduti nel distretto più famoso della storia del cinema sono cresciuti del 14,5% nel secondo trimestre 2012 (passando da 2.311 del primo trimestre a 2.647 di fine giugno), mentre il loro prezzo medio è aumentato del 5%.

Sempre stando ai dati raccolti, tra aprile e giugno di quest’anno il valore mediano degli immobili venduti ha raggiunto gli 829.000 dollari, con un incremento del 7% rispetto al trimestre precedente.

Per le case e gli appartamenti di nuova costruzione la cifra ha addirittura superato il milione di dollari (in crescita del 5,1% in confronto al periodo tra gennaio e marzo).

Positivi segnali di ripresa dal mercato immobiliare. Vendite in forte aumento a Manhattan ultima modifica: 2012-07-24T07:58:47+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: