Premia Finance: primo giorno di quotazione a Piazza Affari

Premia Finance debutta ufficialmente in Borsa Italiana. A sancire l’avvio delle negoziazioni è stato questa mattina l’iconico suono della campanella da parte dell’amministratore delegato Gaetano Nardo.

L’ammissione alla quotazione è avvenuta in seguito a un collocamento totale di n. 366.000 azioni ordinarie di nuova emissione rivenienti dall’aumento di capitale, per un controvalore di circa 1,1 milioni di euro, rivolto a investitori istituzionali e professionali”, spiega una nota della società di mediazione creditizia.

Il flottante della società al momento dell’ammissione sarà pari al 10,04% del capitale sociale e sarà ripartito tra 5 investitori istituzionali; il prezzo di offerta è stato fissato in 3 euro per azione. In base al prezzo di offerta, la capitalizzazione prevista è di 10,9 milioni di euro circa.

Nell’ambito dell’Ipo, l’azionista unico Premia Holding S.r.l. e la società assumono un impegno di lockup per un periodo di 18 mesi. Per i nuovi azionisti è prevista l’assegnazione gratuita di 1 warrant ogni 1 azione ordinaria sottoscritta, con un rapporto di conversione di 1 azione di compendio ogni 2 warrant presentati.

I warrant saranno di tipo europeo e avranno durata di 3 anni con un prezzo di esercizio pari al prezzo di collocamento.

Siamo orgogliosi di intraprendere questo percorso. L’ingresso di Premia Finance SpA nel mercato dei capitali rappresenta un passo importante non solo per la nostra società, ma anche per l’intero comparto della mediazione creditizia – dichiara l’amministratore delegato Gaetano Nardo -. Siamo certi che la quotazione sul segmento professionale del mercato Aim Italia di Borsa Italiana ci permetterà di sviluppare ulteriormente il nostro business e di radicarci sempre più sull’intero territorio italiano”.