Premio “Finanza per il sociale” di Abi, Fiaba e Feduf: scelti i vincitori

Abi Banche Logo BuonoIl premio “Finanza per il sociale” di Abi, Fiaba e Feduf va al servizio video di Alessio Foderi e Marina Lanzone, della Scuola di giornalismo della Lumsa di Roma.

L’elaborato “Digitale e finanza: un modo per fare impresa” vince la terza edizione del concorso giornalistico sul tema dell’eduzione finanziaria e al risparmio come strumento di inclusione sociale, promosso da Abi, Fiaba e Feduf con il patrocinio del consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti.

Oggi, presso la sede dell’Associazione bancaria italiana, si è tenuta la premiazione. In apertura della cerimonia, gli intervenuti del vice Direttore generale dell’Abi, Gianfranco Torriero, del presidente di Fiaba, Giuseppe Trieste, del direttore generale di Feduf, Giovanna Boggio Robutti, con un messaggio da parte del presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Nicola Marini.

Il servizio degli allievi della Scuola di giornalismo della Lumsa (Libera Università degli Studi Maria SS. Assunta), premiato da Abi, Fiaba e Feduf , si caratterizza per l’originalità e l’attualità del contenuto, per la sua completezza e la ricchezza dei dati ed esperienze proposte, per la valenza sociale, per l’efficacia dei suggerimenti e strumenti indicati, per il modo in cui è stato realizzato e per la totale attinenza al tema del concorso: “Il ruolo dell’educazione finanziaria e al risparmio come strumento di inclusione sociale. Sfide e prospettive nell’era digitale”.

Gli autori sono riusciti a portare all’attenzione e ad analizzare in modo significativo questioni imprescindibili per chi si prepara a entrare nel mondo del lavoro e per la possibilità di sviluppare una propria impresa oggi, nell’era di Internet. Le nuove tecnologie digitali influenzano il modo di fare business. Come ci ricordano gli autori, la combinazione tra una adeguata alfabetizzazione finanziaria e le conoscenze digitali dei millennials (i giovani di età compresa tra i 18 e i 34 anni), e non solo, possono creare cittadini economici responsabili. Lo strumento utilizzato per divulgare il servizio si presenta, infine, facilmente accessibile per un ampio pubblico.

Una menzione speciale è stata assegnata all’articolo “I migranti scoprono l’Abc della finanza”, di Paola Corona, della Scuola di giornalismo dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, per aver saputo cogliere e rappresentare efficacemente la stretta connessione esistente tra educazione finanziaria e inclusione sociale.

Il premio “Finanza per il sociale” è rivolto ai praticanti e agli allievi delle scuole di giornalismo o master riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti, autori di articoli in lingua italiana pubblicati da quotidiani, settimanali, periodici, testate online o di servizi radiotelevisivi sul tema in concorso. Il premio punta a coinvolgere e a valorizzare l’impegno dei giovani avviati in percorsi di studio giornalistico e interessati a cogliere le sfide del giornalismo economico, in un momento storico in cui l’adeguata informazione e formazione finanziaria costituiscono ormai un autentico servizio per lo sviluppo di competenze imprescindibili per il Paese. L’elaborato, pertanto, deve evidenziare come migliorare il livello di cultura finanziaria dei cittadini rappresenti una priorità sia per favorire la crescita economica sia per rispondere ad alcune delle principali esigenze sociali del nostro Paese nell’ambito dell’inclusione. Per maggiori informazioni riguardanti il premio è possibile consultare i siti internet www.abi.it ewww.fiaba.org.

 

Premio “Finanza per il sociale” di Abi, Fiaba e Feduf: scelti i vincitori ultima modifica: 2017-10-02T18:38:24+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: