Presentati i piani di sviluppo del Gruppo Effegi: “Qualità per crescere”

Si è tenuta presso il palazzo Mezzanotte, sede della borsa di valori di Milano, la presentazione degli sviluppi attesi del mercato di riferimento e del business plan 2010-2012 del Gruppo Effegi.

Il Gruppo Effegi, società operante nel settore dell’intermediazione finanziaria e del credito al consumo, ha visto culminare il proprio percorso di crescita nel novembre 2009 con la quotazione al Mercato Alternativo del Capitale, il listino dedicato alle piccole imprese e riservato agli investitori professionali. La società guarda con fiducia allo sviluppo del proprio business, consapevole delle sfide da affrontare in un contesto mutato in seguito all’evoluzione normativa introdotta da Bankitalia.

Dopo la visione di un breve filmato in cui si è descritta la storia e la mission del Gruppo, sono intervenuti alla Convention Franco Guidantoni, presidente dal 1 gennaio 2010, Antonio Clemente, amministratore delegato e Pietro Iacchetti, direttore centrale, i quali hanno sottolineato il focus 2010 della società: la crescita del marchio, ovvero qualità e persistenza in questo mercato che ha avuto cambiamenti importanti.

Il nuovo quadro normativo vede:

– la necessità, per orientamento della Banca d’Italia, della riduzione delle catene distributive per i prodotti creditizi al fine di garantire costi finali più bassi per il consumatore;

– il divieto, per gli operatori, di effettuare operazioni di rinnovo di prestiti contro cessione del quinto dello stipendio e pensione, prima del rimborso dei 2/5 della durata del prestito;

– la restituzione delle commissioni applicate dagli intermediari sui prestiti contro cessione del quinto dello stipendio e pensione, in caso di estinzione anticipata;

– la necessità, per gli enti eroganti, di esercitare un controllo reale sulle reti distributive, al fine di verificare che i proponenti siano regolarmente abilitati a svolgere l’attività nonché correttamente censiti dalle mandanti.

Di conseguenza, è emerso che i principali driver di crescita del Gruppo Effegi per il 2010-2012 sono:

– l’evoluzione della rete di distribuzione, con l’apertura entro il 2012 di 36 filiali dirette e 40 agenzie monomandatarie a marchio proprio sulla base dell’acquisizione del 51% di Planet Prestiti, società specializzata nell’erogazione di prestiti personali e cessione del quinto dello stipendio e conta su una rete di agenti presenti su tutto il territorio nazionale di circa 200 unità, avvenuta a fine marzo 2010 e che, successivamente, prenderà il nome di Effegi Network;

– il significativo incremento delle attività connesse ai prestiti contro cessione del quinto dello stipendio (da € 1,91 Mn a € 7,16 Mn) attraverso l’intermediazione di prodotti erogati da terzi;

– il potenziamento della struttura di Marketing con significativi investimenti in pubblicità.

Per il Gruppo Effegi il 2010 è e sarà l’anno del consolidamento. Infatti, tra gli Investment Highlights della società troviamo: la qualità del management, una struttura che si adegua al mercato, un’ampia gamma di servizi offerti, nuovi accordi con primari operatori nel settore finanziario e un’ “attraente” politica dei dividendi.

vis:1020

Presentati i piani di sviluppo del Gruppo Effegi: “Qualità per crescere” ultima modifica: 2010-04-15T19:58:53+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: