Prestitalia cresce nella cessione del quinto con 750 milioni di erogato nel 2019

142

Prestitalia | SimplyBiz CareersL’assemblea dei soci di Prestitalia ha approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2019. La società del Gruppo Ubi Banca, specializzata nel mercato dei prestiti tramite cessione del quinto e delega di pagamento, ha registrato una crescita progressiva dei volumi superando i 750 milioni di euro di montante lordo erogato. I risultati hanno permesso di consolidare il posizionamento di Prestitalia tra i leader di mercato della cessione del quinto.

“Con una quota di mercato di circa il 10 per cento Prestitalia conferma di essere tra le società leader nella cessione del quinto, un prodotto destinato ad essere scelto dalla clientela in misura sempre maggiore oltre che essere considerato dalle imprese come soluzione di welfare per i propri dipendenti – ha dichiarato Cesare Colombi, direttore generale di Prestitalia -. I risultati positivi del 2019, nonostante i consistenti accantonamenti già effettuati a seguito della nota vicenda Lexitor della Corte di Giustizia Europea, sono stati ottenuti grazie alla struttura organizzativa, fortemente focalizzata sull’efficienza della gestione del prodotto di cessione del quinto e sulla centralità dei clienti e delle reti distributive, ma soprattutto grazie alla forza dei canali di vendita: le filiali UBI Banca e la rete di agenti in attività finanziaria più grande in Italia”.

Prestito 24 S.r.l., Prestiter S.r.l. e Finet Group S.p.A. sono i primi tre agenti per volumi di erogato 2019. Prestitalia, si legge in una nota, conferma gli obiettivi di crescita anche per il 2020, come dimostrato dall’eccellente ripartenza commerciale con cui ha esordito nel primo bimestre (crescita del caricato anno su anno del 18,8%). La Società prevede un ampliamento della gamma di prodotti e la digitalizzazione completa dei processi in un’ottica omnicanale.