Prestiti, Abi: si attenua la contrazione delle erogazioni a famiglie e imprese. A settembre, meno 2,9%

ABI

Abi – Associazione Bancaria Italiana

A settembre l’erogazione di finanziamenti a famiglie e imprese ha segnato un meno 2,9% su base annua, migliorando sensibilmente rispetto ad agosto, quando la contrazione e’ stata del 3,5%. Lo si apprende dall’ultimo bollettino dell’Abi.

Secondo i dati raccolti nel documento, il mese scorso la raccolta complessiva delle banche italiane e’ scesa a 1.728 miliardi di euro, in calo dello 0,53% rispetto ai 1.737 miliardi del settembre 2012 ma in crescita rispetto ai 1.726 miliardi di agosto, quando il dato aveva segnato un incremento tendenziale (+0,80%).

Per l-Abi l’ammontare dei prestiti alla clientela e’ nettamente superiore all’ammontare complessivo della raccolta da clientela. Gli impieghi complessivi, risultati pari a 1.863 miliardi di euro, hanno tuttavia subito un calo tendenziale piuttosto netto: -3,79% rispetto ai 1.937 miliardi del settembre 2012. Il dato e’ invece piuttosto stabile se confrontato con i numeri di agosto, quando l’ammontare dei prestiti alla clientela si era assestato sui 1.860 miliardi.

Parallelamente, diminuisce fortemente, su base annua la raccolta a medio e lungo termine, cioe’ tramite obbligazioni, (a settembre -10%, con una riduzione su base mensile in valore assoluto di circa 2 miliardi di euro), mentre l’andamento della raccolta complessiva (depositi da clientela residente e obbligazioni) registra un incremento di 2 miliardi di euro rispetto al mese precedente (-0,5% e’ la variazione su base annua a settembre 2013, contro il +0,8% ad agosto 2013).

Infine i depositi sono aumentati di 4 miliardi di euro rispetto ad agosto (su base annua, +4,2% a settembre contro +6,2% di agosto 2013).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Prestiti, Abi: si attenua la contrazione delle erogazioni a famiglie e imprese. A settembre, meno 2,9% ultima modifica: 2013-10-15T18:03:13+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: