Prestiti, Ernst & Young: nel 2013 ulteriore contrazione per le imprese italiane

“Le banche – ha sottolineato Guido Celona, responsabile per l’Italia del settore financial services di Ernst & Young – sono state spinte, dalle ultime direttive in materia di regolamentazione, verso un processo di riduzione del debito: cosa resa ancora più difficile dal prolungato periodo di crescita lenta. Mentre le banche più grandi sono riuscite ad approfittare della situazione, quelle più piccole stanno ancora incontrando difficoltà e costi eccessivi nell’accesso al credito. Le conseguenze non possono che avere un impatto negativo sulla concessione di nuovi prestiti, sia ai privati sia alle aziende”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Prestiti, Ernst & Young: nel 2013 ulteriore contrazione per le imprese italiane ultima modifica: 2013-01-16T15:59:57+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: