Prestiti ING Direct: TAN ridotto per i titolari di Conto Corrente Arancio

ING Direct, la banca diretta più grande al mondo, nota in Italia soprattutto per Conto Arancio e Conto Corrente Arancio, offre ai suoi clienti una vasta gamma di prodotti pensati per soddisfare le diverse esigenze dei consumatori. Tra questi, Ing Direct, in collaborazione con Agos Ducato, offre dei prestiti online con Tan ridotto, qualora la rata venga addebitata direttamente sul Conto Arancio. Vediamo i dettagli.

 

Il prodotto – Grazie alla collaborazione tra ING Direct e Agos Ducato è possibile chiedere un prestito personale fino a 30.000,00 €; questa tipologia di prestiti riservano un interessante vantaggio a tutti che decidono di addebitare le rate previste nel piano di rimborso direttamente su Conto Corrente Arancio, il conto corrente a zero spese fisse. Il vantaggio? La riduzione dello 0,30% del TAN, il Tasso Annuo Nominale fisso.

Per il resto è bene sapere che si tratta di finanziamenti estremamente flessibili: questi permettono infatti a tutti i clienti che decidono di effettuare il rimborso tramite addebito diretto in conto corrente (RID), di cambiare per tre volte l’importo o saltare il rimborso di una rata all’anno, posticipando il pagamento al termine del piano di ammortamento. Per ottenere questi finanziamenti richiedibili direttamente online, occorre esser titolari di un qualsiasi prodotto di ING Direct.

L’offerta ING Direct – Oltre al Conto Corrente Arancio e ai prestiti di cui si è appena parlato, ING Direct si è distinta sul mercato grazie ad un altro prodotto: Conto Arancio, il primo conto deposito italiano. ING Direct mette a disposizione dei propri clienti anche altri prodotti di investimento attraverso il trading on line. Infine, ING Direct propone Mutuo Arancio, a tasso fisso o variabile, finalizzato all’acquisto o alla ristrutturazione di un immobile.


Prestiti ING Direct: TAN ridotto per i titolari di Conto Corrente Arancio ultima modifica: 2012-10-01T12:02:54+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: