Prestiti: per Fmi i tassi applicati in Italia sono ancora troppo alti

“Anche prima che gli ultimi dati sul Pil dell’Area euro e le elezioni italiane gettassero un’ombra sul continente, gli economisti incontravano difficoltà nel conciliare il miglioramento del sentiment sul mercato con i dati sull’economia, la produzione, gli ordini e il mercato del lavoro”, ha spiegato Moghadam, aggiungendo che “il rapporto negativo fra l’indebitamento pre-crisi e la crescita post crisi in redditi, consumi e investimenti colpisce”.

La contrazione dell’economia “resterà probabilmente con noi per diverso tempo. E questo avrà effetto sulla situazione finanziaria di governi e banche, peggiorando l’interdipendenza fra crescita debole, conti pubblici e salute del sistema bancario. Questo è risultato in tassi che sono ancora troppo alti in paesi quali Spagna e Italia nonostante gli sforzi della Bce”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Prestiti: per Fmi i tassi applicati in Italia sono ancora troppo alti ultima modifica: 2013-03-07T09:27:53+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: