Prestiti per i disoccupati, la classifica di Supermoney

Il finanziamento più conveniente per chi è rimasto senza lavoro è Prestito Webank SMALL, seguito da prestito Zero Spese di Barclays e Prestito Contante di UniCredit Family Financing. Lo dice Supermoney, sito che mette a confronto i prestiti delle banche, che ha stilato una graduatoria ipotizzando la richiesta di un prestito di 5.000 euro da restituire in 36 mesi attraverso addebito sul conto corrente, senza assicurazione abbinata.

Il costo dei prestiti migliori si aggira tra i 560 e gli 800 euro in 3 anni. Uno dei vantaggi delle tre offerte più convenienti è la possibilità di ottenere il credito in pochi giorni dalla richiesta. In attesa che il mercato del lavoro ricominci a girare.

Il primo prestito personale in ordine di convenienza è Prestito Webank SMALL destinato ai privati che vogliono richiedere un finanziamento tra 500 e 10.000 euro da destinare a qualsiasi attività. Non sono previste spese iniziali né periodiche, se non quelle relative all’invio delle comunicazioni (1,50 euro) che possono però essere cancellate consultando i dati online. Per ottenere il via libera all’erogazione sono necessarie 24 ore e altre 24 per l’accredito direttamente sul conto corrente del cliente. Il cliente tipo ipotizzato da Supermoney dovrà pagare mensilmente 154 euro di rata, per un totale di 5.557,9 euro da rimborsare in 3 anni.

Il secondo prestito personale in ordine di convenienza è prestito Zero Spese di Barclays che permette di richiedere una somma compresa tra 2.000 e 30.000 euro pur non avendo un conto corrente con la banca. Al momento della concessione del finanziamento bisogna sostenere delle spese di istruttoria per un valore massimo pari a  30 euro, alle quali non seguiranno spese periodiche di mantenimento. L’istituto offre l’opportunità di sottoscrivere una copertura assicurativa che interviene nel caso si fosse impossibilitati a pagare alcune rate del prestito. Il costo dell’assicurazione è pari al 5% dell’importo erogato, maggiorato delle spese di istruttoria. Il giovane disoccupato si troverà a dover sostenere mensilmente una rata di 160 euro, per un importo complessivo di  5.765,8 euro.

Il terzo prestito personale in ordine di convenienza è Prestito Contante di UniCredit FamilyFinancing, pensato per chi desidera disporre di una riserva di liquidità. Concede un importo compreso tra i 2.000 e i 30.000 euro e prevede delle spese di istruttoria pari all’1% dell’ammontare erogato, a cui vanno ad aggiungersi delle spese periodiche per comunicazioni del costo di 1 euro. Si può sottoscrivere una polizza assicurativa con premio pari al 4,90% dell’importo richiesto. La valutazione della richiesta di prestito viene effettuata entro 24 ore. Il profilo dovrà sostenere mensilmente una rata di 161 euro per un importo totale da rimborsare di  5.781,6 euro.

Prestiti per i disoccupati, la classifica di Supermoney ultima modifica: 2010-06-07T09:43:25+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: