Prestiti, Toscana: intesa Abi – prefetture per favorire accesso al credito

Assicurare l’efficiente e rapido accesso al credito per quelle categorie danneggiate dal prolungato periodo di sospensione delle attività lavorative, riducendo altresì il rischio di un ricorso a canali di finanziamento opachi ed illegali. È quanto prevede il protocollo di intesa firmato oggi da commissione regionale Abi Toscana, prefetture della Toscana rappresentate dal prefetto di Firenze, Banca d’Italia direzione di Firenze, direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate e principali associazioni d’impresa del territorio.

Le parti hanno individuato forme ulteriori di collaborazione per il più efficace ed ulteriore raggiungimento degli obiettivi di sostegno a famiglie, imprese, lavoratori autonomi e professionisti previsti dagli interventi pubblici.

In particolare, sono stati definiti precisi ed importanti ambiti di intervento:

  • attività di supporto alle banche dagli enti camerali e dalle associazioni di categoria firmatarie per una più approfondita conoscenza delle singole realtà aziendali interessate ai finanziamenti previsti in tema di emergenza Covid 19;
  • ampia diffusione delle informazioni riguardanti tutte le possibilità di accesso al credito bancario e delle misure di sostegno alla liquidità introdotte dalla recente normativa;
  • estesa divulgazione di tutta la documentazione per favorire il dialogo tra gli operatori bancari e i soggetti richiedenti i finanziamenti;
  • monitoraggio, da parte degli enti che già vi provvedono a livello nazionale (Medio Credito Centrale, Sace, Consap), dell’andamento delle misure governative di sostegno al bisogno di liquidità delle famiglie e delle imprese.