PrestitoSì Finance sigla accordo con Change Capital. Intesa fintech favorita da BHLending

PrestitoSì Finance S.p.A. è lieta di annunciare che si connette alla piattaforma di Change Capital, che permetterà ai consulenti AziendaSì, divisione impresa, di sostenere i propri utenti nella ricerca di finanziamenti alle imprese.

Tramite l’innovativa piattaforma CC Suite, infatti, PrestitoSì offrirà la possibilità di richiedere oltre 60 soluzioni finanziarie tra cui: l’incasso anticipato delle fatture, liquidità a supporto del capitale circolante, finanziamenti MLT, crowdfunding, finanza agevolata e molto altro. La piattaforma opera tramite strumenti di machine learning e un algoritmo proprietario che, attraverso il semplice inserimento della P.IVA, analizza i bilanci aziendali per trovare le soluzioni più adatte al caso specifico tra quelle disponibili sul web.

Artefice della partnership è stata la start up innovativa BHLending, smart problem solver fintech italiano. Oltre al peer-to-peer lending, la società promuove collaborazioni tra le imprese della finanza alternativa e quelle della finanza più tradizionale, con lo scopo di creare una community virtuale di privati e pmi per realizzare progetti concreti e innovativi, consentendo agli italiani di diversificare gli investimenti e di avere ritorni importanti sul capitale investito.

La partnership siglata con Change Capital, aggregatore di soluzioni finanziarie che nei primi 3 anni di esperienza è stata scelta da più di 1000 aziende operanti in tutti i settori dell’eccellenza italiana, sta a significare un vero e proprio passo in avanti per PrestitoSì, scegliendo una strada e un approccio innovativo e sostenibile.

Vincenzo Barba, Presidente della Holding H2B, dichiara: “Siamo molto soddisfatti di questa partnership. Significativo l’incontro con Francesco Brami, CEO di Change Capital, che ci ha permesso sin da subito di entrare in sintonia e di creare la giusta intesa per far sì che ci fossero gli elementi essenziali per iniziare questa collaborazione. La conoscenza delle informazioni in tempo reale e la loro possibilità di lettura immediata diventano strategicamente importanti nell’ambito consulenziale. Grazie a questa partnership i nostri consulenti della Business Unit AziendaSì potranno beneficiare di questa offerta integrata e innovativa a supporto delle attività. Questa è la conferma della nostra continua e costante capacità di creare valore per la rete”.

Francesco Brami, CEO di Change Capital, prosegue: “La finanza alternativa grazie a velocità e assenza di burocrazia garantisce una risposta immediata alle richieste della PMI. Questo il collettore più importante di questa partnership performante” – e sottolinea – “Change Capital offre soluzioni immediate ottimizzando dialogo e tempistica semplicemente inserendo la Partita Iva. Il cliente, nella fase successiva, ha il vantaggio di interagire con un unico consulente che, dopo un pre-screening gratuito, lo consiglia sulle soluzioni più adatte alla sua specifica esigenza tra quelle selezionate dall’algoritmo della piattaforma. Lavoriamo a success fee e abbiamo già erogazto 100 milioni di euro alle piccole e medie imprese italiane, in meno di due anni dalla nostra nascita. Contiamo finora più di 50 partnership con le principali piattaforme Fintech, e altrettante collaborazioni con importanti consorzi e associazioni di categoria, agevolando il lavoro di migliaia di persone”.

“Credo che Change Capital stia andando nella giusta direzione attraverso le sue ultime alleanze strategiche con aziende leader del settore fintech italiano come Credimi. Il Fintech Italiano ha bisogno di lavorare in squadra e creare un ecosistema di Open Innovation reale dove tutti mettono a diposizione il loro know how ed il loro network per il bene della collettività e dell’Economia Italiana. Continueremo a lavorare assieme, mettendo in campo il talento, diventando un po’ più altruisti. E’ questo l’ unico modo per raggiungere traguardi più elevati e favorire la ripresa post-pandemica. Mi congratulo col Presidente Vincenzo Barba di PrestitoSI per questa importante partnership con Change Capital e mi auguro che sia solo il primo step verso la digitalizzazione di un’azienda leader della mediazione creditizia”, conclude Paolo Divizia, Chairman & Ceo di BHLending.