Quixa al fianco di Route 22 per avvicinare le persone con disabilità allo sport

Avvicinare le persone con disabilità allo sport, uno strumento che permette di superare i limiti delle capacità fisiche e mentali, consentendo di raggiungere qualsiasi traguardo. Questo è l’obiettivo del progetto Route 22, in partenza oggi da Milano con il sostegno della compagnia online Quixa.

Il progetto, informa una nota, vede protagonisti il quarantaquattrenne Andrea Devincenzi, formatore e atleta paralimpico, insieme al ventenne Massimo Spagnoli, appassionato di sport e motori, uniti dal comune destino di aver subito l’amputazione di una gamba dopo un incidente in moto. Dal loro incontro e dal comune amore per lo sport nasce l’idea di realizzare insieme il grande sogno di raggiungere Capo Nord in auto.

Partendo da Milano, l’itinerario attraverserà 17 Paesi europei per una lunghezza complessiva di oltre 11.000 chilometri, da percorrere in 23 giorni. Accanto a Massimo e Andrea ci sarà l’assicurazione online Quixa, che ha sposato il progetto con grande entusiasmo, garantendo il proprio supporto per la realizzazione del viaggio. Tra le altre iniziative, la compagnia metterà a disposizione il dispositivo di assistenza satellitare QuixaBox, che consentirà di seguire l’auto di Route 22 sulla strada attraverso il servizio di geo-localizzazione. Così ogni giorno il percorso dei due viaggiatori verrà condiviso sulla pagina Facebook di Quixa, per tenere aggiornati tutti coloro che vorranno essere parte di questa grande avventura.

Al viaggio in auto si alterneranno anche momenti di trekking e ciclismo. Obiettivo finale del progetto è guidare con l’esempio i diversamente abili verso una nuova esperienza nello sport, inteso come strumento per migliorare la propria vita dal punto di vista fisico e psichico.

Crediamo molto in questo progetto, che rappresenta per Quixa l’occasione di realizzare in concreto i propri valori, offrendo un contributo alla comunità in termini di impegno non solo economico ma soprattutto umano  ha dichiarato Luca Toscani, direttore sviluppo offerta di Quixa -. L’esperienza di Massimo e Andrea dimostra che grazie alla volontà di superare i propri limiti è possibile realizzare qualunque sogno, perfino quello straordinario di un viaggio ai confini del mondo”.

Per seguire il viaggio l’appuntamento quotidiano è sulla pagina Facebook di Quixa.

Quixa al fianco di Route 22 per avvicinare le persone con disabilità allo sport ultima modifica: 2017-07-05T12:13:30+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: