Rc auto gratis, Ivass: “Nessuna perdita di classe di merito e rimborso in caso di maggior premio pagato”

Ivass LogoA conclusione dell’indagine sulle polizze r.c. auto gratuite offerte con l’acquisto di un’automobile nuova, avviata grazie alle segnalazioni delle Associazioni dei consumatori, l’Ivass ha pubblicato ieri sul proprio sito una lettera al mercato con la quale indica alle imprese di assicurazione, sia a quelle che hanno offerto le polizze gratuite sia a quelle a cui gli assicurati si sono rivolti o intendono rivolgersi al termine dell’offerta, come comportarsi per evitare che, alla scadenza della polizza gratis, gli assicurati perdano la classe di merito maturata in passato e il riconoscimento delle agevolazioni della “Legge Bersani”.

Se le polizze gratis sono già scadute e gli assicurati hanno dovuto pagare un premio più alto a causa della perdita della classe di merito, spiega l’Ivass, hanno diritto a chiedere al nuovo assicuratore il rimborso del maggiore premio pagato.

Le soluzioni erano state discusse nelle scorse settimane con le associazioni dei consumatori e con l’Ania, che ha già fatto sapere ieri con un comunicato stampa che le imprese di assicurazione sono pronte ad adeguarsi da subito alle nuove indicazioni.

In parallelo l’Ivass ha pubblicato sul proprio sito una comunicazione per i consumatori sui passi da seguire per vedere riconosciuti i propri diritti sulla base di queste indicazioni.

Leggi la lettera al mercato dell’Ivass

Leggi la comunicazione ai consumatori dell’Ivass

Rc auto gratis, Ivass: “Nessuna perdita di classe di merito e rimborso in caso di maggior premio pagato” ultima modifica: 2015-05-20T19:26:27+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: