Re/Max: Usa, calo dell’offerta alimenta la corsa al miglior acquirente a febbraio 2021

Il mercato immobiliare americano continua la sua crescita, fissando nuovi record anche a febbraio: il prezzo mediano di vendita ha raggiunto quota 291.000 dollari. È quanto emerge dal report di Re/Max diffuso il 7 aprile, secondo il quale si tratta della quotazione più elevata dall’inizio delle misurazioni della società. Anche le vendite hanno stabilito un nuovo massimo, mese su mese, mentre l’offerta ha continuato a scendere ai minimi storici.

Le vendite di immobili sono cresciute del 5,7% rispetto a febbraio 2020, ma l’aumento rispetto a gennaio 2021 è rimasto invariato, con una percentuale dello 0,3% – precisa il rapporto -. La crescita media del bimestre gennaio-febbraio relativa ai cinque anni precedenti è stata del 5,4%, in attesa dell’ulteriore accelerazione delle vendite in primavera, stagione in cui solitamente si registrano i dati più elevati”.

Il prezzo mediano di vendita nelle 53 aree metropolitane analizzate dal report Re/Max ha superato il precedente valore massimo di 290.000 dollari raggiunto in agosto e ha uguagliato i livelli di ottobre e dicembre durante l’impennata immobiliare dello scorso anno. A febbraio 2020, il prezzo mediano di vendita era stato di 260.000 dollari.

In parallelo, a febbraio l’andamento di vendita medio mensile è sceso dell’11,9% rispetto a gennaio e del 42% rispetto a un anno prima, in quanto la domanda ha continuato a essere nettamente superiore se comparata alla quantità di immobili messi in vendita, generando una costante contrazione dell’offerta in 20 degli ultimi 21 mesi.

Il calo dell’offerta ha continuato ad alimentare la corsa al miglior acquirente: i nostri agenti riferiscono che alcune case sono state vendute ben al di sopra del prezzo dell’incarico iniziale – ha dichiarato Adam Contos, ceo di Re/Max Holdings, Inc -. È un mercato molto competitivo in cui gli acquirenti devono agire con celerità e decisione per aggiudicarsi la casa che desiderano. Le condizioni in essere sembrano tenere ai margini i potenziali venditori, ma la situazione potrebbe cambiare se o quando dovessero individuare sul mercato altre possibilità per allargarsi. Grazie alla stagionalità, ai tassi ancora bassi e agli utili di costruzione, speriamo che nei prossimi mesi emerga una tregua nell’offerta. Mai come oggi risulta prezioso il know-how di un esperto professionista immobiliare a tempo pieno, in grado di guidare acquirenti e venditori in qualsiasi contesto”.

Amplificando la scarsità dell’offerta, l’andamento di vendita medio mensile è sceso a 1,6, ossia a un livello più basso di qualsiasi altro mese nella storia del report e in diminuzione rispetto ai 3,4 mesi del febbraio 2020. L’indice dei giorni di permanenza sul mercato ha stabilito un record di 42 giorni in febbraio quando le case sono state mediamente vendute nel giro di 18 giorni in meno rispetto al febbraio precedente.

In totale, sono stati stabiliti cinque nuovi primati per il mese di febbraio: totale di case vendute, prezzo più alto, minor numero di giorni sul mercato e andamento di vendita media mensile.

Transazioni concluse

Nelle 53 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX a febbraio 2021, il numero medio di immobili venduti è cresciuto dello 0,3% rispetto a gennaio 2021 e aumentato del 5,7% rispetto a febbraio 2020. Le aree che hanno visto l’incremento maggiore sono: Augusta, ME con +39,7%, New York, NY con +28,6% e Honolulu, HI con +25,1%.

Prezzo mediano di vendita

A febbraio 2021, il prezzo mediano di vendita degli immobili nelle 53 aree metropolitane analizzate è stato di 291.000 dollari, con un aumento del 2,1% rispetto a gennaio 2021 e dell’11,9% rispetto a febbraio 2020. Nessuna città ha registrato una diminuzione nel prezzo mediano di vendita. Delle 53 città, 45 hanno visto un aumento anno su anno a doppia cifra percentuale, le più alte a: Boise, ID con +29,6%, Augusta, ME con +26,5% e Pittsburgh, PA con +25,8%.

Giorni sul mercato – media delle 53 città analizzate

A febbraio 2021 la media dei giorni sul mercato degli immobili venduti è stata di 42 – due giorni in più rispetto alla media di gennaio 2021 e 18 giorni in meno rispetto alla media di febbraio 2020. I mercati con la media di giorni più bassa sono Boise, ID con 17, Nashville, TN con 21, e Omaha, NE con 22. I mercati che hanno registrato la media più alta sono stati Des Moines, IA con 94, Miami, FL con 89 e Augusta, ME con 87 giorni sul mercato. I “giorni sul mercato” indicano il numero medio di giorni che intercorre dalla presa dell’incarico alla firma del contratto.

Andamento di vendita media mensile

Il numero degli immobili in vendita a febbraio 2021 è diminuito dell’11,9% rispetto a gennaio 2021 e del 42% rispetto a febbraio 2020. Basato sugli immobili venduti a febbraio 2021, l’andamento di vendita media mensile è sceso a 1,6 mesi dagli 1,9 di gennaio 2021 ed è diminuito rispetto ai 3,4 di febbraio 2020. Una media di vendita a 6,0 mesi rappresenta un mercato in equilibrio tra acquirenti e venditori. A febbraio 2021, delle 53 aree analizzate, solo una città ha registrato una media maggiore di 6 mesi, tipicamente considerata indicativa di un mercato del compratore. I mercati con la più bassa offerta sono Albuquerque, NM, Denver, CO, e Boise, ID a pari merito con 0,5 mesi, e Raleigh-Durham, NC, Charlotte, NC, Phoenix, AZ e Seattle, WA, a pari merito con 0,6 mesi.