Reag, mercato immobiliare in ripresa nel 2011

Quest’anno il numero di compravendite dovrebbe ricominciare a crescere in modo significativo. È quanto prevede Reag (Real estate advisory group), società internazionale di valutazione immobiliare appartenente al gruppo American Appraisal. Secondo l’outlook 2011 non si dovrebbero registrare segnali negativi nel volume degli scambi, neanche nelle zone periferiche delle città, mentre la domanda è in salita nei cantieri in fase di ultimazione.

Per quanto riguarda i prezzi si potrebbero registrare lievi correzioni al rialzo: “nel 2010 i valori sono rimasti mediamente stabili sui livelli raggiunti a fine 2009 – precisa una nota della società -. Si registrano lievi miglioramenti sul mercato del credito; l’attuazione della cosiddetta cedolare secca sugli affitti potrebbe portare ad un aumento dell’acquisto per investimento ma l’iter legislativo appare ancora lungo e incerto rischiando di ritardare i possibili benefici del decreto”.

Secondo i risultati del modello econometrico di Reag per il 2011 si prevede ancora una lieve correzione al ribasso dei prezzi reali medi delle abitazioni, che registreranno una flessione dell’1,4%. Nelle zone di pregio e in quelle centrali i prezzi si manterranno pressoché stabili mentre le flessioni maggiori sono previste nel semicentro e in periferia. Tra le maggiori città italiane si prevede un andamento positivo dei valori a Milano (4,3%), Bologna (0,8%) e Venezia (3,9%), pur con considerevoli differenze a seconda della zona.

Considerato l’attuale quadro macro-economico e l’andamento di offerta e scambi sul mercato residenziale, anche per il 2012 non si prevede un’inversione di tendenza in termini reali per i prezzi medi che dovrebbero decrescere di un ulteriore 0,6%” conclude il comunicato.

Reag, mercato immobiliare in ripresa nel 2011 ultima modifica: 2011-01-26T08:32:15+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: