Reale Group: utile a 151 mln (+57,8%) nel I semestre 2021

Reale Group LogoNel primo semestre 2021 a raccolta premi complessiva di Reale Group si è attestata a circa 2,63 miliardi di euro, in crescita del 5,5% rispetto allo stesso periodo del 2020, con entrambi i comparti in incremento (+3,5% danni; +9,2% vita).Il combined ratio operativo danni si attesta al 98,8%, in peggioramento di 4,5 punti percentuali rispetto al primo semestre dello scorso esercizio, in buona parte a causa degli effetti diretti e indiretti della ripresa della circolazione delle auto e dell’incremento dei relativi sinistri (crollati in occasione del primo lock-down).

“Il primo semestre conferma nei risultati ampiamente positivi la validità della strategia del Gruppo attraverso tutte le sue componenti societarie. I risultati riflettono, in un contesto economico in progressiva crescita, la solidità, la flessibilità e il dinamismo del nostro Gruppo – ha commentato Luca Filippone, direttore generale di Reale Mutua -. Stiamo operando per rispondere al meglio a tutte le modifiche dei comportamenti che questo periodo sta generando. Le nostre scelte strategiche, unite alla determinazione, professionalità e senso di appartenenza di tutte le nostre Persone, Dipendenti e Agenti, ci danno fiducia per affrontare le sfide future”.

I risultati del gruppo: utile +57,8%

Reale Group chiude il primo semestre 2021 con un risultato economico che si conferma ampiamente positivo; l’utile Ias/Ifrs è in crescita del 57,8% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, attestandosi a 151 milioni di euro (contro i 95,6 milioni di euro dello stesso periodo del 2020).

Alla generazione di tale profitto ha contribuito in maniera rilevante Reale Immobili, con una plusvalenza di circa 89 milioni di euro per un’importante operazione di apporto ad un fondo immobiliare di undici edifici a destinazione d’uso prevalentemente residenziale. Tale operazione è frutto della crescente capacità di Reale Immobili di creare valore attraverso la strategia di valorizzazione dei propri asset immobiliari destinando parte di essi alla conservazione e parte alla cessione per una ordinaria rotazione di portafoglio.

Il patrimonio netto di pertinenza del gruppo cresce del 4,4%, attestandosi a 3,08 miliardi di euro (contro i 2,95 miliardi di euro del 2020).

Il solvency ratio, rapporto che misura il livello di patrimonializzazione del gruppo, calcolato con il modello interno parziale e relativo al 1° semestre 2021, ammonta a 293% (290% a fine 2020), confermandosi tra i più elevati sia del mercato italiano sia di quello europeo.

Reale Mutua: utile cresciuto di 80 mln

L’utile di esercizio della capogruppo Reale Mutua, determinato utilizzando i principi contabili internazionali, è pari a 131,8 milioni di euro, in aumento di 80 milioni di euro rispetto all’analogo periodo del 2020.

L’utile della società, calcolato secondo i principi contabili nazionali, è invece di 118,9 milioni di euro (33,2 milioni nella semestrale 2020).

Il volume dei premi contabilizzati, pari a 1,27 miliardi di euro, è in crescita del 14,6% sull’analogo periodo del 2020, con variazioni decisamente positive, sia del comparto vita (+ 32% rispetto al 30/6/2020) sia di quello danni (+5,5% sul dato di giugno 2020), quest’ultimo sospinto dal forte incremento della componente Non Auto e da un settore Auto, seppur di poco, in aumento.

Il patrimonio netto cresce del 4,3%, attestandosi a 2,44 miliardi di euro.

Il combined ratio operativo danni è in peggioramento di 3 punti percentuali rispetto al valore di dodici mesi prima (100,8%, contro 97,8%), ma in linea con quello di fine giugno 2019. Su tale risultato pesa l’incremento della sinistralità corrente in ambito sia auto sia non auto.

Il solvency ratio è pari al 390,7% (388,3% a fine 2020), continuando a collocarsi, pertanto, su posizioni di assoluto rilievo in materia di solidità e solvibilità.