Recupero crediti, siglato accordo tra Adiconsum e Geri Hdp

Il 16 aprile Adiconsum e Geri Hdp hanno firmato un accordo per promuovere un nuovo approccio impresa/consumatore nel settore della tutela del credito basato sulla valorizzazione delle competenze degli operatori del settore, nell’ottica di garantire sempre maggiore trasparenza nelle attività di recupero crediti, e per attivare una procedura di conciliazione paritetica.

“Il percorso intrapreso con Geri Hdp rappresenta un ulteriore passo in avanti nella lotta che Adiconsum da anni porta avanti a tutela di singoli e famiglie, ancora più importante in un momento di crisi così delicato. L’Accordo vuole offrire strumenti informativi, rafforzamento delle tutele singole e collettive, strumenti agevolatori per la risoluzione di reclami e contenziosi, attraverso una qualificazione di chi opera nel settore, assistendo i consumatori impegnati a far quadrare i propri bilanci”, ha commentato Pietro Giordano, segretario generale di Adiconsum.

Nell’ambito dell’accordo sarà istituito un osservatorio congiunto sul credito, per il rilevamento ed il monitoraggio del settore e sarà attivato numero verde dedicato consumatori associati Adiconsum, prima assistenza ed orientamento su eventuali problematiche connesse alle attività di recupero.

“Geri Hdp intende porre sempre maggiore attenzione al servizio offerto, con particolare interesse alla formazione ed all’aggiornamento professionale de nostri operatori. Vogliamo motivare valorizzando l’importanza sociale del fare recupero crediti secondo buone pratiche”, ha dichiarato Renato Grassini, Ceo di Geri Hdp. “Con Adiconsum vogliamo portare avanti un nuovo e socialmente responsabile approccio del recupero crediti, nel rispetto di tutti gli stakeholders, compresi i consumatori in difficoltà, che possono essere supportati a definire positivamente i propri impegni di pagamento”.

Leggi il comunicato

Recupero crediti, siglato accordo tra Adiconsum e Geri Hdp ultima modifica: 2012-04-18T11:39:09+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: