Regno Unito, la Bank of England tiene ancora i tassi fermi

Bank of England

La sede della Bank of England

Il monetary policy committee della Bank of England ha deciso, con una maggioranza di 8 membri a 1, di lasciare invariati i tassi d’interesse allo 0,5%, votando all’unanimità per continuare il suo programma di acquisto di asset per un importo di 375 miliardi di sterline.

La decisione, ampiamente attesa, risponde alla necessità di riavvicinare l’inflazione al target del 2%. L’inflation report pubblicato dalla Old Lady di Threadneedle Street ha confermato infatti che i prezzi sono ancora lontanissimi da quel livello, mostrando un indice di inflazione a meno 0,1% a settembre e sottolineando il rischio deflazione. Principali cause di questa dinamica sono la caduta del costo dell’energia e dei beni importati e la stagnazione dei prezzi dei beni domestici, conseguenza diretta di un rallentamento della domanda interna.

Analizzando lo scenario economico gli esperti della Bank of England richiamano l’attenzione sui rischi connessi alla crescita mondiale, in particolare la debolezza delle economia emergenti, che sta avendo ripercussioni sulle prospettive di crescita della Gran Bretagna. A fronte di ciò la BoE ha tagliato le stime di crescita per quest’anno dal 2,8% al 2,7%.

Regno Unito, la Bank of England tiene ancora i tassi fermi ultima modifica: 2015-11-06T20:17:28+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: