Re/Max: aumentati a febbraio i prezzi delle case

Per la prima volta in 18 mesi, a febbraio negli Stati Uniti i prezzi delle case hanno registrato un aumento. A rivelarlo è il National Housing Report di Re/Max, che ha preso in esame il costo medio delle abitazioni in 53 città, scoprendo che il dato è salito dell’1,1% rispetto al febbraio del 2011.

Secondo gli esperti di Re/Max, con alle spalle un trend positivo delle vendite di 8 mesi consecutivi rispetto all’anno precedente, il 2012 sarà testimone di una forte ripresa del mercato. “Come risultato di una diminuzione delle attività di pignoramento, l’inventario di case sul mercato continua nel suo trend discendente per il ventesimo mese consecutivo, 22,4% in meno rispetto all’inventario nel febbraio 2011”, si legge nel report. “La fiducia dei consumatori sembra migliorare e i bassi tassi dei mutui insieme a un andamento favorevole dei prezzi delle case attirano acquirenti e investitori che non vogliono perdere un’occasione storica come questa”.

Dato che i numeri delle vendite hanno mostrato un trend di rialzo per diversi mesi, si prevede un’inversione di tendenza dei prezzi delle case.

“Questo è stato l’ottavo mese consecutivo in cui si è registrato un aumento delle vendite. Le vendite a febbraio sono state dell’8,1% più elevate rispetto al mese di gennaio. Tra le 53 aree metropolitane incluse nel sondaggio, 45 hanno registrato un aumento rispetto a febbraio dello scorso anno e ben 26 aree metropolitane hanno fatto un salto a due cifre rispetto allo scorso anno tra cui: Albuquerque 46,6%, Providence 36,7%, Raleigh 33,8 %, Boston 30,5% e Chicago 27,5%”.

A febbraio il costo medio di un’abitazione si è attestato sui 171.881 dollari, un prezzo che rappresenta un aumento del 1,4% rispetto a gennaio.

Re/Max: aumentati a febbraio i prezzi delle case ultima modifica: 2012-04-10T10:37:50+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: