Remax: immobiliare Usa, vendite in calo del 7% a settembre. Mercato resta dinamico

Nei primi nove mesi del 2021 i dati relativi alle compravendite immobiliari negli Usa si sono mantenute in linea con le abituali tendenze stagionali, pur mantenendo un forte slancio a livello globale. In particolare, a settembre si è registrata una diminuzione del 7% delle vendite nel residenziale rispetto ad agosto, insieme a una lieve contrazione del prezzo di vendita mediano (-1,1%) che si attesta a 329.000 dollari. È quanto emerge dal report di ottobre di Remax, che sottolinea come le flessioni permangano su livelli decisamente inferiori rispetto ai tipici cali che caratterizzano il passaggio tra estate e autunno.

Settembre 2021 è stato il secondo settembre più attivo dal punto di vista delle vendite nei 14 anni di storia del nostro Report– ha dichiarato Nick Bailey, presidente di Remax Llc -. Va inoltre sottolineato che è secondo solo al settembre del 2020, anno che rappresenta un fenomeno a sé. Inoltre, il prevedibile calo stagionale delle vendite da agosto a settembre è stato della metà rispetto a quanto avviene solitamente, a riprova dell’elevata dinamicità del mercato. Sul versante degli acquisti si delinea un’estenuante intensità, con un eccesso della domanda rispetto all’offerta che spinge i prezzi verso l’alto. I costruttori edili stanno cercando di colmare tale divario, specialmente con la costruzione di case plurifamiliari, ma molti sono ostacolati dalla carenza di manodopera e materiali. In ogni caso, il mercato è tuttora attivo, anche se a ritmi meno serrati rispetto a quelli osservati a inizio anno”.

Nonostante le vendite atipicamente alte del secondo semestre del 2020 abbiano alterato i confronti anno su anno, le medie di agosto-settembre per il quinquennio 2015-2019 rispecchiano gli andamenti tipici di fine estate-inizio autunno:

  • Il calo del 7,0% nelle vendite di case rispetto ad agosto è stato meno della metà se comparato alla flessione media del 15,3% osservata nel periodo 2015-2019. Rispetto allo stesso periodo del 2020, le vendite sono diminuite del 4,2%.
  • Il calo mensile dell’1,1% nel prezzo di vendita mediano è stato pari a un terzo del calo medio del 3,4% registrato tra agosto e settembre nel periodo 2015-2019. Rispetto a un anno fa, il prezzo di vendita mediano è salito del 12,5%, e questo settembre è stato il quarto più alto nella storia del report. I prezzi anno su anno delle case aumentano da 33 mesi consecutivi.
  • Il calo dell’offerta mese su mese pari al 4,9% è stato più del doppio se comparato alla flessione media del 2,3% registrata nel quinquennio 2015-2019 da agosto a settembre. Rispetto al 2020 si registra una diminuzione dell’offerta del 23,6%.
  • A settembre 2021 la media dei giorni sul mercato degli immobili venduti è stata di 25, un giorno in più di agosto, rispecchiando vendite realizzate mediamente in 14 giorni in meno rispetto a settembre 2020. A settembre di quest’anno, l’andamento di vendita media mensile (1,5 mesi) è stato superiore a quello di agosto (1,4), ma inferiore a quello di settembre 2020 (2,0).