RE/MAX Italia chiude il 2011 con un aumento del fatturato aggregato pari all’11%

RE/MAX Italia, nonostante il difficile momento economico che ha colpito tutti i settori, compreso quello immobiliare continua a crescere e anche nel 2011 registra dati più che positivi, chiude infatti il 2011 con un fatturato aggregato stimato del network pari a 73.418.142 di euro, segnando così un +11% rispetto al 2010, chiuso con 66 milioni e 142 mila euro.
Il valore stimato intermediato dal network RE/MAX Italia nel corso del 2011 è stato di oltre un miliardo e quattrocento milioni euro con 21.916 transazioni.

L’aumento di fatturato aggregato segna un risultato di grande valore per il gruppo che quest’anno è riuscito a crescere grazie alla capacità a all’impegno dei suoi 1.400 consulenti affiliati che compongono le 200 agenzie, circa, presenti sul territorio nazionale.

È assolutamente un buon momento per investire nell’immobiliare – commenta Dario Castiglia, presidente RE/MAX Italia –. Riteniamo che i prezzi abbiamo raggiunto il punto più basso di questa fase di flessione del mercato che ormai dura da quattro anni. I margini di negoziazione sono molto ampi, mediamente del 15%, rispetto al prezzo di listino e gli acquirenti sono generalmente attendisti in questo periodo. Per cui, se si ha disponibilità economica, è molto alta la possibilità di chiudere buoni affari. Sempre attenta alle esigenze di venditori e acquirenti, RE/MAX Italia ha da poco lanciato una campagna promozionale per facilitare la compravendita. Fino al 21 giugno, su oltre 1.000 immobili selezionati i cui proprietari hanno aderito all’iniziativa, in fase di vendita i nostri consulenti non applicheranno le commissioni d’agenzia all’acquirente”.

RE/MAX Italia chiude il 2011 con un aumento del fatturato aggregato pari all’11% ultima modifica: 2012-05-17T10:05:59+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: