RE/MAX Italia, fatturato aggregato a +16% nei primi nove mesi del 2011

Nonostante il periodo nero del mercato immobiliare italiano, RE/MAX Italia continua a registrare dati in crescita a doppia cifra. Al termine del terzo trimestre 2011 (da gennaio a settembre 2011) RE/MAX Italia evidenza un segno positivo nel fatturato aggregato del +16%  pari a un valore stimato di 52 milioni e 350 mila euro. Il parziale del valore stimato intermediato nei primi 9 mesi del 2011 è pari invece a  884.121.200 di euro.

“Se le previsioni in primavera potevano guardare fiduciosamente ad una  ripresa, seppur lenta, delle transazioni, l’acuirsi estivo della crisi dell’euro ha sicuramente stravolto ancora una volta lo scenario economico e immobiliare italiano – ha commentato il presidente Dario Castiglia –. Paradossalmente, il grave stato di incertezza in cui tuttora versano i  mercati rafforza in parte la propensione all’investimento nel mattone come bene rifugio, sostenendo in parte le quotazioni e le compravendite e moderando quindi le tendenze al ribasso”.

Al momento, secondo i dati raccolti attraverso il network di agenzie RE/MAX Italia, nel mercato immobiliare italiano si sta assistendo a una contrazione del numero di compravendite del 6-7% e a un’ulteriore ribasso dei prezzi pari al 5-6%; ribasso che continuerà per buona parte del 2012, creando così ottime opportunità di acquisto per coloro che possono pagare in contanti o accendere un mutuo, con un impegno di certo volto al medio lungo periodo.

RE/MAX Italia, fatturato aggregato a +16% nei primi nove mesi del 2011 ultima modifica: 2011-11-22T08:31:17+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: