Re/Max pronta a sbarcare in Cina

Re/Max ha reso noto di aver concesso i diritti per sviluppare il suo franchising nella Cina continentale, a Hong Kong e a Macao, facendo così salire il conteggio complessivo dei Paesi in cui è presente a oltre 85. Il nuovo gruppo di Re/Max Cina ha sede ad Hong Kong e ha una comprovata esperienza nel settore immobiliare, bancario, finanziario e del franchising. Il gruppo è perfettamente posizionato per poter diffondere velocemente il sistema Re/Max in tutta la nazione, che conta circa 1,3 miliardi di persone.

“Stavamo cercando il giusto partner per guidare l’iniziativa, un gruppo che fosse all’altezza degli altri Regional Director internazionali, ed ora l’abbiamo trovato”, ha dichiarato il presidente della società Vinnie Tracey. “Questo gruppo possiede l’esperienza e la dedizione necessarie per fare di Re/Max un successo anche in Cina”.

Re/Max, si legge in un comunicato, accoglie la Cina come un ulteriore sigillo globale alla sua espansione che raggiunge oltre al Nord America, l’Europa, il Sud America, l’Africa, l’Australia e l’Asia.

“La diffusione in Cina è una grande opportunità per il mercato italiano e per i nostri agenti che potranno ricevere dai colleghi cinesi segnalazioni di clienti con esigenze immobiliari i quali potranno soddisfare così le loro necessità usufruendo degli elevati standard di servizio e qualità che contraddistinguono Re/Max – ha dichiarato Dario Castiglia, presidente Re/Max Italia –. Sappiamo infatti che oltre al sito global.remax.com anche il sito web italiano www.remax.it è oggetto di visite da una grande percentuale di cinesi, a dimostrazione dell’interesse e della propensione all’acquisto di immobili nel nostro Paese da parte di acquirenti cinesi. Dopo i russi, i cinesi rappresentano la nuova frontiera di investitori per l’Italia. Il potenziale è enorme; in Cina sta crescendo sempre più la classe borghese disposta ad esportare capitale investendolo nel mercato immobiliare e l’Italia rappresenta uno dei Paesi con maggior poter attrattivo al mondo.”

I nuovi master cinesi hanno recentemente visitato la sede principale Re/Max a Denver. Accolti con una cerimonia formale, hanno espresso il desiderio di proporre ai consumatori cinesi il marchio Re/Max per il valore del marchio e per la professionalità che rappresenta.

“Il popolo cinese ha il sogno di possedere una casa, ed il nostro obiettivo è aiutarli a realizzare il loro sogno, tramite l’alta qualità del servizio al cliente. Se facciamo questo, potremmo diventare il franchising immobiliare numero uno in Cina”.

La squadra global franchise e business solutions di Re/Max, prosegue il comunicato, sarà impegnata nei prossimi mesi per formare i nuovi regional director e per aiutarli a costituire la loro nuova base operativa in Beijing. Il gruppo pensa di aprire ufficialmente la prima agenzia in Cina nel primo trimestre del 2013.

Re/Max pronta a sbarcare in Cina ultima modifica: 2012-09-27T14:26:16+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: