Replat: Roma, in provincia la prima casa si compra al mare

È il litorale la zona in cui si registra il maggior fermento immobiliare nella provincia di Roma. Non si tratta di acquisto di seconde case o di immobili destinati all’uso turistico ma di veri e propri acquisti per necessità, ovvero di prime case. A rivelarlo è il centro studi di Replat, azienda specializzata nel settore immobiliare nata nel 2004.

La causa del fenomeno è da ricercarsi nelle difficoltà di accesso al credito, che qui viene superata poiché i costi più bassi rispetto quelli che trovano in città consentono di accendere mutui di minore entità.

L’acquisto di prime case sulla costa della provincia di Roma sta diventando un’alternativa reale per una fetta della popolazione del Lazio – afferma Paolo Ulpiani, vice presidente di Replat e responsabile commerciale per il Lazio, la Sardegna e il Molise -. Senza contare la forte appetibilità che questo mercato possiede nei confronti degli immigrati. Ciò che incide maggiormente sulla scelta definitiva è comunque la sede lavorativa dell’acquirente e la presenza o meno di buoni collegamenti di trasporto pubblico”.

Il successo di Ostia

La disponibilità di mezzi di trasporto per raggiungere facilmente la capitale è alla base del successo di Ostia, che risulta la cittadina più richiesta del litorale romano, nonostante sia al contempo quella che presenta i prezzi più altica I prezzi dei bilocali si aggirano in media intorno ai 270.950 euro, mentre si spendono 310.050 euro per un trilocale e 377.860 euro per un quattro locali. Si tratta, infatti, dell’area più facilmente raggiungibile dalla Capitale grazie ad alcuni collegamenti pubblici come, ad esempio, i treni Frecce del Mare.

L’area Nord

Più in generale, il litorale Nord è in media più caro di quello Sud: il bilocale che costa meno (146.380 euro) si può infatti trovare in zona Anzio-Lavinio, dove il trilocale costa 248.910 euro e il 4 locali 292.500 euro. Mentre il trilocale più caro (236.425 euro) si trova nell’area di Fregene-Maccarese, dove i bilocali hanno un prezzo medio di 210.560 euro e i 4 locali di 382.850 euro. Dalla tabella dei prezzi più probabili per zona elaborato dal Centro Studi REplat è interessante vedere come Civitavecchia risulta essere un buon compromesso per chi è in cerca di un immobile tutto sommato economico che si trovi comunque in una città. Il valore dei bilocali si aggira infatti intorno ai 173.625 euro; quello dei trilocali a 212.420 euro; e quello dei 4 locali a 275.050 euro.

L’andamento dei prezzi

Il maggiore calo dei prezzi si è registrato mediamente per le metrature più grandi, ovvero i quadrilocali che, al contrario di Roma, sulla zona costiera riescono ad avere buon mercato nonostante le tipologie più richieste rimangono sempre i bilocali e i trilocali. L’unica area in controtendenza è quella di Fregene-Maccarese dove i prezzi sono aumentati per tutte e tre le tipologie. “E infatti questa è stata una delle aree meno richieste nei primi 4 mesi dell’anno – spiega Ulpiani -. La domanda di immobili è tornata ad avere segno positivo soltanto a maggio e giugno, proprio a ridosso dell’estate”.

Domanda e offerta

In particolare, le zone maggiormente richieste sono Ladispoli (24%), Santa Marinella e Ostia (23%). Per quanto riguarda l’offerta, invece, oltre il 50% di essa è composta da trilocali: la maggiore concentrazione di proposte è stata registrata a Ostia (25%), Ladispoli (20%) e Civitavecchia (19%).

Replat: Roma, in provincia la prima casa si compra al mare ultima modifica: 2010-07-30T07:00:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: