Rete Mutui Italia prosegue il percorso di adeguamento alla nuova normativa:aumentato il capitale sociale

Non abbiamo ritenuto necessario portare tutto a capitale sociale – ha affermato l’amministratore delegato Paolo Florianiin quanto la normativa risulta ancora nebulosa e potrebbe anche essere modificata sostanzialmente. Con il perdurare delle attuali condizioni di mercato in cui opera Rete Mutui Italia, abbiamo preferito mantenere un atteggiamento prudenziale a garanzia dei soci e dei collaboratori esterni in modo che eventuali correttivi al D.Lgs. 141/10 o ritardi nell’applicazione della stessa, possano impattare il meno possibile su costi fissi d’esercizio e di distribuzione. Siamo sempre stati oculati nelle scelte e nella gestione delle disponibilità economiche preferendo investirle anziché sperperarle e fino a ora la lungimiranza dell’azienda nata nel 2004 ci sta dando ragione”.

L’aumento di capitale e la creazione delle riserve di bilancio, rappresentano l’ultimo passaggio formale per proseguire con serenità il cammino di crescita che porterà Rete Mutui Italia e i propri Financial Advisor verso un riconoscimento professionale che tutti si aspettano nel nuovo mercato.

Non appena gli scenari saranno chiari, dovremo comunque modificare lo statuto aziendale definendo il nostro posizionamento commerciale (agenti o mediatori) e in questa occasione provvederemo al secondo aumento utilizzando le riserve appositamente create”, conclude Floriani.{jcomments off}

Rete Mutui Italia prosegue il percorso di adeguamento alla nuova normativa:aumentato il capitale sociale ultima modifica: 2011-11-28T10:12:45+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: