Rics, iscritti in aumento nel 2009

La maggior parte dei soci si trova nelle regioni del Nord Italia: il 74% dei membri iscritti, in aumento del 6% rispetto al 2008. La causa è da ricercare probabilmente maggiore concentrazione delle società immobiliari e finanziarie che operano nel real estate. Continua a crescere anche la presenza nel Centro Sud del Paese, aumentata di 3 punti percentuale attestandosi al 23%. Il restante 3% è rappresentato dai membri della filiale italiana che operano all’estero.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente di Rics Italia, Andrea Ciaramella. “Diventare membro Rics richiede il superamento di un percorso di selezione rigoroso, basato sull’analisi combinata delle qualifiche accademiche e delle competenze professionali conseguite nell’ambito della propria specializzazione – ha dichiarato Ciaramella -. I risultati fino a ora ottenuti dimostrano come sia i professionisti che le grandi Società immobiliari si stiano rendendo sempre più conto che essere un membro RICS è sinonimo di garanzia per i potenziali clienti, di alta professionalità riconosciuta a livello mondiale, nonché di credibilità presso le autorità pubbliche sia nazionali che internazionali”.

Nel corso dei primi mesi del 2010, a seguito del superamento dell’esame di ammissione, l’associazione ha accreditato 6 nuovi membri, professionisti di eccellenza operativi in importanti società del panorama immobiliare italiano: Vincenzo Albanese, amministratore unico di Sigest; Francesco Coviello, national director di LaSalle Investment Management; Luca Marco Fiumara, general manager di Reag4Loans; Luca Giacomelli, amministratore delegato di Serenissima Sgr; Eugenio Greco, managing director di Hamptons International e Giuseppe Rago, managing director di Bnp Paribas Re Property Management.

Rics, iscritti in aumento nel 2009 ultima modifica: 2010-03-01T10:53:38+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: