Riforma mediazione creditizia: il 14 maggio si aprono le registrazioni presso l’Organismo

“Dopo anni di attesa, la riforma del settore della mediazione creditizia è ormai in dirittura d’arrivo. Nel giro di poche settimane dovremmo finalmente conoscere in dettaglio le ultime modifiche che saranno apportate alla normativa”. Intervenendo al convegno “I nuovi professionisti della mediazione creditizia”, svoltosi ieri mattina a Roma presso la Luiss Business School, Michele Mongili, responsabile dell’Ufficio studi e analisi legislativa e statistica del dipartimento del Tesoro del ministero dell’Economia e delle finanze, ha sintetizzato così lo stato dei lavori in corso per la ristrutturazione della figura dell’intermediario finanziario e della relativa disciplina giuridica.

Mongili ha sottolineato che, pur non essendo passato nel preconsiglio dei ministri di ieri, entro la prossima settimana dovrebbe essere sottoposto ad esame il secondo decreto correttivo del D. Lgs. 141/2010, che andrà a introdurre alcune modifiche negli articoli del provvedimento pertinenti alla mediazione creditizia, chiarendo la maggior parte degli ultimi dubbi rimasti.  

Novità sono emerse anche in relazione all’Organismo, che come evidenziato dal presidente dell’ Oam Maurizio Manetti, ha ottenuto da una banca privata i finanziamenti per l’inizio della propria attività. “Lunedì 14 sarà finalmente attivata sul nostro sito la registrazione online, propedeutica all’iscrizione dei mediatori prevista dalla nuova disciplina”, ha spiegato Manetti. “Anche se l’iscrizione non è ancora possibile, attraverso la registrazione gli utenti potranno immettere i propri dati in un database, da cui verranno ripescati quando sarà il momento di iscriversi”.

vis: 1130

Riforma mediazione creditizia: il 14 maggio si aprono le registrazioni presso l’Organismo ultima modifica: 2012-05-09T08:02:25+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: