Risparmio gestito, arriva un nuovo colosso indipendente

Sarà il maggiore operatore indipendente dell’asset management in Italia e uno dei principali in Europa. Vedrà coinvolte tre realtà: Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Milano e Clessidra Sgr per conto del Fondo Clessidra Capital Partners II.

Nascerà così un gruppo al servizio di oltre 150 diversi operatori di mercato tra reti bancarie e reti di promotori, di cui due reti bancarie di rilievo nazionale (BMPS e BPM) con oltre 3.800 sportelli distribuiti sul territorio. L’obiettivo è quello di ottenere nei prossimi tre anni un sensibile incremento della quota di mercato e rilevanti sinergie di ricavo. Importanti iniziative volte al conseguimento di sinergie di costo verranno realizzate già a partire dal prossimo anno per permettere, contemporaneamente, una sempre maggiore efficienza operativa.

La nuova realtà nascerà attraverso un’alleanza strategica che prevede il passaggio di Prima Sgr e Anima Sgr sotto il controllo di una holding partecipata dai Partners, che svolgerà le funzioni di coordinamento e di indirizzo strategico. L’operazione mira a dar vita a un polo indipendente di produzione e di supporto alle diverse reti distributive dei prodotti di investimento di Prima e Anima, in grado di consolidare la loro posizione di leadership nel mercato italiano del risparmio gestito. L’operazione verrà perfezionata subordinatamente all’ottenimento delle autorizzazioni delle competenti Autorità di Vigilanza.

Le posizioni di presidente e amministratore delegato della holding verranno ricoperte rispettivamente da Giuseppe Zadra, già presidente del consiglio di amministrazione di Prima Holding, e da Maurizio Biliotti, direttore della divisione organizzazione, IT e operations di Bpm ed ex-direttore generale di Bpm Gestioni Sgr. Francesco Minelli sarà invece uno dei due vice-presidenti in rappresentanza di Clessidra Sgr. Il secondo verrà nominato dal gruppo Bmps.

Prima Sgr e Anima Sgr sono state valutate rispettivamente 646 milioni di euro e 413 milioni di euro. All’esito del perfezionamento dell’operazione, il capitale sociale di Holding sarà posseduto, in via diretta ed indiretta per il 38,11% da Clessidra Sgr per conto del fondo Clessidra Capital Partners II, attraverso Lauro Quarantadue Spa; per il 23,44 % da Banca Monte dei Paschi di Siena, che valuterà la possibilità di riequilibrare la propria quota di partecipazione all’iniziativa; per il 36,30 % da Banca Popolare di Milano (di cui il 10% da Banca di Legnano). Gli attuali azionisti di minoranza di Anima SpaBanca Etruria e Banca Finnat SpA – hanno manifestato il proprio interesse a partecipare all’alleanza acquisendo la residua parte del capitale sociale di Holding.

Risparmio gestito, arriva un nuovo colosso indipendente ultima modifica: 2010-11-03T09:45:39+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: