Santacroce, SisalPay: “Imprese e pubblica amministrazione devono lavorare insieme per l’Agenda Digitale”

SisalPay Logo“Impresa e pubblica amministrazione devono lavorare insieme su due leve principali, per diminuire la distanza con il cittadino e contribuire alla realizzazione del masterplan dell’Agenda Digitale: sostenere gli investimenti digitali per il Paese, ma soprattutto essere sempre vicino ai bisogni degli italiani, offrendo un modello ibrido digitale che consenta un armonico ed efficace avvicinamento e contatto con i cittadini”. Così Maurizio Santacroce, direttore payments & services del Gruppo Sisal.

“Attualmente l’Italia si posiziona tra gli ultimi Paesi europei rispetto agli obiettivi dell’Agenda Digitale, come evidenzia il Digital Economy and Society Index – ha aggiunto Santacroce – diventa dunque fondamentale tenere conto delle esigenze dei cittadini/clienti, con l’obiettivo di costruire infrastrutture che siano effettivamente utilizzate, creando sviluppo, offrendo servizio, ma anche generando ritorno sugli investimenti”.

L’approccio ibrido digitale è stato il tema conduttore dell’intervento di SisalPay durante il convegno Digitale x la Crescita, di cui il brand dedicato ai pagamenti e servizi del Gruppo Sisal è main sponsor. La realizzazione dell’Agenda Digitale è un’opportunità per tutto il Paese e, potenzialmente, uno dei principali driver di ripresa e sviluppo economico e sociale. SisalPay, grazie alla sua rete fisica di 40.000 punti vendita e alle sue digital properties, si pone come punto di contatto fra imprese, PA e cittadini fruitori di servizi.

Per SisalPay, infatti, il futuro non può che essere multi-canale, creando punti di contatto con il consumatore nuovi ed innovativi, gestendo in modo integrato i dati dei consumatori e facendo leva sulla customer experience, attraverso l’intero processo di contatto e vendita on e off-line.

Il contributo di SisalPay quale Attore Abilitante dell’Agenda Digitale si è già concretizzato su due direttrici: gli investimenti per la digitalizzazione del Paese e lo sviluppo dell’e-commerce per una maggiore vicinanza ai cittadini/consumatori.

In particolare, spiega una nota, è stata abilitata l’intera rete di 40.000 punti vendita SisalPay ai pagamenti elettronici, attraverso un investimento di oltre 10 milioni di Euro. Nel contempo, è stato sviluppato un percorso di integrazione con il Nodo Digitale dei Pagamenti per renderlo fruibile nei punti SisalPay. Inoltre, è stata aperta la Rete SisalPay alla pubblica amministrazione e alle imprese come canale di contatto ibrido digitale con i cittadini.

Santacroce, SisalPay: “Imprese e pubblica amministrazione devono lavorare insieme per l’Agenda Digitale” ultima modifica: 2015-10-08T18:09:25+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: