Santander UK, via alla più grande cartolarizzazione dallo scoppio della crisi

Santander UK ha lanciato la più grande offerta pubblica per la cartolarizzazione di mutui residenziali in Gran Bretagna dal 2007: si parla di 3,75 miliardi di sterline.

La proposta del gruppo è stata lanciata il lunedì seguente alla settimana di incontri, con esito positivo, degli investitori tra l’Europa e gli Stati Uniti. Infatti, la domanda degli investitori aveva visto crescere il portafoglio a oltre 5,5 miliardi di sterline, prima che l’accordo si concretizzasse sui 3,75 miliardi: la più grande offerta di RMBS (titoli cartolarizzati con prestiti immobiliari concessi per acquisto di edifici residenziali, i cosiddetti Residential mortgage-backed securities) dallo scoppio della crisi. L’affare si compone di sette AAA tranches in dollari americani, euro e sterline, garantito da un portafoglio di mutui prime residenziali inglesi, emessi dalla banca Alliance & Leicester.

Diversamente dalla cartolarizzazione da 4,7 miliardi di sterline lanciata da Royal Bank of Scotland lo scorso settembre e da altre operazioni di RMBS emesse in UK, quest’operazione non include una put option (scelta di vendita a un prezzo più alto di quello scelto in precedenza allo scopo di evitare la caduta nel tasso di cambio, ndr).

Justo Gomez, chief financial officer di Santander UK, ha dichiarato: “La dimensione di quest’affare rappresenta un altro passo avanti positivo per gli Europen RMBS. È la prima volta dal 2007 che una cartolarizzazione completamente pubblica viene realizzata sopra i 3,5 miliardi di sterline”.

A marzo Northern Rock ha avviato un processo di cartolarizzazione per 370 milioni di sterline, dopo che Skipton Building Society aveva già cartolarizzato oltre 500 milioni.

Santander UK, via alla più grande cartolarizzazione dallo scoppio della crisi ultima modifica: 2011-05-23T08:13:38+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: