Semestrale BPM: in crescita utile netto (+39,9%) e comparto mutui (+5%) sul 2010

Il cda di Banca Popolare di Milano ha reso noti i risultati della semestrale 2011 del gruppo. Tra i dati più rilevanti segnaliamo l’utile netto che si posiziona a 42,7 milioni di euro, mentre l’utile netto normalizzato si attesta a 49,3 milioni, in crescita del +39,9% rispetto al primo semestre del 2010. Tale andamento, si legge nel comunicato ufficiale, “riflette il trend positivo del margine di interesse (+15,2% a/a), l’attenta gestione dei costi (-1,4% a/a) e il conseguente miglioramento del risultato della gestione operativa (+3,7% a/a)”.

Cresce anche il comparto mutui, la crescita del 5% rispetto a dicembre 2010, è stata sostenuta da erogazioni che nel semestre sono state pari a 2,2 miliardi, di cui 1,2 nel secondo trimestre 2011. Positivo anche il trend della componente carte di credito, prestiti personali e cessione del V che nel primo semestre 2011 ha segnato una crescita del 19,5%.

La raccolta diretta su basi omogenee è cresciuta del 5,3% rispetto a fine 2010, mentre gli impieghi, sostanzialmente stabili, evidenziano un incremento nel segmento retail e piccole e medie imprese, a fronte di una contrazione del segmento corporate a spread marginali. Sul lato economico, è come detto proseguita la crescita del margine di interesse, oltre al buon andamento delle commissioni nette, la cui flessione è dovuta al venir meno delle commissioni di collocamento di titoli di terzi, in linea con la scelta strategica del Gruppo di concentrarsi maggiormente sull’emissione di obbligazioni proprie. A ciò si unisce il già citato attento controllo dei costi (-1,4% a/a) che ha consentito al risultato delle gestione operativa di crescere del 3,7%.

Nel nota di BMP si evidenzia come “nell’ambito commerciale sono proseguite le attività volte alla realizzazione dei progetti contenuti nel piano strategico. In particolare nel segmento retail si segnala la nuova portafogliazione in base al potenziale della clientela, che ha portato oltre 20.000 clienti mass market al segmento plus, e il rilascio della nuova piattaforma di consulenza finanziaria, volta a supportare il gestore nella formulazione di proposte di investimento adeguate, in linea con la normativa MIFID di terzo livello e ottimizzata rispetto al profilo del cliente”.

“Nel segmento small business e PMI – prosegue il comunicato stampa – il gruppo ha aderito a nuove iniziative promosse a livello nazionale e locale, volte al sostegno delle famiglie e delle realtà produttive dei territori di riferimento”.

Leggi il comunicato completo

Semestrale BPM: in crescita utile netto (+39,9%) e comparto mutui (+5%) sul 2010 ultima modifica: 2011-08-30T09:05:39+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: