Seminario alla John Cabot University: “RE/MAX: a successful business model”

Si terrà lunedì 26 marzo presso la sede universitaria John Cabot University di Roma un incontro dedicato al settore immobiliare. A salire in cattedra per una lezione speciale interamente dedicata all’andamento del mercato immobiliare sarà Dario Castiglia, presidente Re/Max Italia.
Durante il seminario “RE/MAX: a successful business model” verrà analizzato l’andamento del mercato immobiliare che, secondo i dati raccolti a seguito di un’analisi condotta da RE/MAX Italia, continua a vivere una fase di stallo. Per i primi mesi del 2012, infatti, è prevista ancora una situazione di diminuzione dei dati relativi alla compravendita e alla domanda ma si ipotizza che questi possano registrare una lieve ripresa nella seconda parte dell’anno dove però non è prevista un’inversione di tendenza dei prezzi, ancora in leggera diminuzione.

L’incontro sarà anche l’occasione per analizzare il business model RE/MAX e spiegare quali sono i vantaggi di entrare a far parte di un network come quello di RE/MAX.

RE/MAX ha rivoluzionato il mercato immobiliare a favore di un più moderno modello basato sullo studio associato nel quale ad un Franchisee (broker titolare d’agenzia) fanno capo Agenti Immobiliari (consulenti immobiliari) che partecipano a costi e ricavi in modo uguale e trattengono la maggior parte delle provvigioni in rapporto ai propri risultati.

Il risultato è l’applicazione concreta della filosofia win-win (vinci-vinci) alla base del sistema, dove tutti sono vincenti. Il broker titolare d’agenzia è un imprenditore che ha l’obiettivo di gestire la propria agenzia, dedicandosi allo sviluppo della stessa ed al reclutamento di consulenti immobiliari professionali, seri ed affidabili. Ogni Agenzia RE/MAX è autonoma ed indipendente e ogni suo consulente opera come lavoratore autonomo, libero di sviluppare, pianificare e condurre la propria attività personale nel settore senza vincoli di zona.

Il vantaggio di aderire al network è quello di non sentirsi solo – in un mercato sempre più competitivo – ma supportato dal network RE/MAX Italia, che funge da ‘centro servizi’ a disposizione degli affiliati, mettendo a disposizione sia dei broker sia dei consulenti immobiliari l’offerta articolata e specializzata di RE/MAX University con corsi di formazione, aggiornamento e specializzazione oltre naturalmente ad avanzati strumenti tecnologici.

I vantaggi sono evidenti anche per i clienti finali che beneficiano di un servizio offerto esclusivamente da professionisti esperti e qualificati (la cui età media è di 41 anni), migliori opportunità di vendita (interscambio e banca dati MLS), minor perdita di tempo nella ricerca della casa e commercializzazione del proprio immobile a livello nazionale e internazionale.

Grazie a questo modello di business, nel 2011 secondo una ricerca condotta da J.D. Power e Associates sui compratori e venditori di case, a RE/MAX è stata riconosciuta la miglior capacità nel fornire la massima soddisfazione sia agli acquirenti sia ai venditori di immobili.

Questo risultato è dovuto alla professionalità e all’elevato impegno che RE/MAX mette per garantire la massima soddisfazione del cliente – commenta Dario Castiglia -. Perché gli agenti RE/MAX in media vantano più esperienza e formazione di altri agenti, risultano così essere meglio preparati ad affrontare le differenti necessità di acquirenti e venditori di immobili in qualsiasi tipo di mercato. E sono così le preferenze dei consumatori a fare la storia nessuno vende più immobili di RE/MAX”.

Seminario alla John Cabot University: “RE/MAX: a successful business model” ultima modifica: 2012-03-24T22:26:43+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: