Sileoni, Fabi: “Chiediamo chiarezza sul futuro di Bpm”

Fabi Logo“Chiediamo chiarezza sul presente e sul futuro della banca, con il coinvolgimento di tutte le associazioni interne ed esterne all’istituto”. Questa la richiesta indirizzata dal segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, ai vertici della Banca Popolare di Milano tramite una lettera.

“Il presidente del consiglio di sorveglianza e l’amministratore delegato di Bpm sono stati eletti e nominati dall’assemblea dei soci e dal consiglio di sorveglianza dell’istituto. I diretti interessati non devono mai dimenticarlo – ha sottolineato Sileoni, aggiungendo che  la Fabi intende agire unitariamente con tutte le organizzazioni sindacali, nessuna esclusa, e vuole confrontarsi con lealtà e trasparenza con le associazioni dei soci dipendenti e con gli altri stakeholder che hanno fatto grande la Bpm. Il silenzio assordante dei vertici e talune iniziative individuali grottesche, quindi incomprensibili, di questo o quel personaggio nascondono probabilmente soltanto l’obiettivo primario di qualcuno di ricollocarsi professionalmente  Non vorremmo che questi atteggiamenti fossero a discapito dell’istituto e degli stessi lavoratori bancari. Da oggi, pertanto, osserveremo con una particolare lente d’ingrandimento, censurandole pubblicamente, quelle iniziative che non guardano al bene e al futuro dello storico gruppo bancario”.

Leggi il comunicato

Sileoni, Fabi: “Chiediamo chiarezza sul futuro di Bpm” ultima modifica: 2015-09-17T14:15:59+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: