Sna: “Priva di fondamento la notizia sul ripristino del tacito rinnovo per la rc auto”

Sna LogoLa notizia sul ripristino del tacito rinnovo per la rc auto è priva di qualsiasi fondamento. Lo sottolinea il Sna, Sindacato nazionale a, in una nota.

“Per evitare di diramare una notizia falsa, con l’unico risultato di creare irragionevole panico, sarebbe stato sufficiente prendere visione dei testi delle modifiche al Ddl Concorrenza votate alla Camera per capire il senso dei nuovi provvedimenti. Invece tante testate ed agenzie, anche a livello nazionale, hanno preferito rilanciarla acriticamente”, spiega la nota del Sna.

“Come ripetutamente preannunciato – ha chiarito il presidente nazionale Claudio Demozzi – è stato corretto l’errore che aveva esteso il divieto di tacito rinnovo a tutti i rami danni e che i farraginosi meccanismi del palazzo non erano riusciti ad evitare in sede di prima approvazione, ma le modifiche approvate ala Camera non hanno avuto alcun effetto negativo sulle polizze rc auto. La durata di queste polizze era ed è tuttora regolata dal Codice delle assicurazioni così come modificato dalla legge 221 Fioroni-Vicari che fin dal 2012 aveva eliminato il tacito rinnovo. Anzi, i consumatori dovrebbero essere soddisfatti per aver migliorato quella norma, che è stata da oggi estesa a tutti i rischi accessori alla rc auto, anche se coperti con polizze separate da quella dell’auto, stipulate contestualmente: le polizze incendio e furto, assistenza stradale, infortuni del conducente, cristalli, riferite al veicolo assicurato con una polizza rc auto e quindi considerate coperture accessorie di quest’ultima, non necessitano più di disdetta”.

Per tutti gli altri rami danni, invece, si ritorna allo status quo e viene ripristinato il principio del tacito rinnovo previsto dall’art. 1899 del Codice Civile che, appunto, prevede il rinnovo automatico delle polizze in mancanza di disdetta da parte dei contraenti. Erano rimasti in pochi a non aver compreso che quell’improvvida norma inserita nel Ddl Concorrenza si sarebbe ritorta contro i consumatori stessi ed ora è stato corretto un errore riconosciuto trasversalmente da tutte le forze politiche.

“Non si comprendono le ragioni che hanno indotto qualche testata web senza scrupoli a mettere in giro una notizia completamente inventata come quella della reintroduzione del tacito rinnovo sulle polizze auto; ma ancora più sorprendente è che diverse testate giornalistiche molto note ed alcune televisioni nazionali siano cadute nella trappola ed abbiano rilanciato la notizia senza averla adeguatamente verificata”, ha aggiunto Demozzi.

Sna: “Priva di fondamento la notizia sul ripristino del tacito rinnovo per la rc auto” ultima modifica: 2017-06-28T16:29:17+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: