Sopaf, ottenuto il congelamento delle attività fino al 15 gennaio 2012

Sopaf, a fronte della richiesta avanzata a tutti i propri istituti di credito, come riportato anche nel resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2011, ha già ottenuto la concessione dello “stand still”, sino al 15 gennaio 2012 da parte delle principali banche finanziatrici (ovvero la sospensione di tutte le attività da parte di Sopaf). Le richieste di “stand still” sono finalizzate a permettere alla società di concentrare la propria attenzione sulla strutturazione di un intervento più incisivo a supporto di una sostenibile gestione finanziaria.


Tale stand still è stato richiesto al fine di permettere alla società di strutturare un intervento a supporto di una sostenibile gestione finanziaria nell’ambito dell’aggiornamento in corso del piano di medio-lungo termine.

Sopaf, ottenuto il congelamento delle attività fino al 15 gennaio 2012 ultima modifica: 2011-12-02T08:06:49+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: