Spotahome acquisisce Erasmusu e crea la prima holding europea di proptech

Spotahome LogoSpotahome, la piattaforma 100% online dedicata agli affitti di medio-lungo periodo, ha acquisito Erasmusu, una community online internazionale di studenti di oltre 6 milioni di utenti annuali, per espandere la sua offerta in tutto il mondo.

L’acquisizione di Erasmusu da parte di Spotahome ha portato alla costituzione di Spotahome Group, una holding di proptech dedicata all’intermediazione di affitti a medio e lungo termine. Spotahome Group offre ora oltre 115.000 appartamenti, case, camere e residenze per studenti e conta oltre 235 dipendenti provenienti da oltre 30 Paesi diversi.

Gli utenti del sito Erasmusu continueranno ad avere accesso a tutte le informazioni inerenti destinazioni studentesche internazionali, università e alloggi. La piattaforma continuerà a funzionare come un sito classificato con elenchi di sistemazioni per studenti; un segmento che ha generato transazioni da oltre 450 città in 65 paesi in tutto il mondo nel solo 2017.

I primi nuovi paesi ad entrare a far parte del portafoglio di Spotahome in seguito all’ acquisizione sono la Polonia, con cinque nuove città tra cui Varsavia, Cracovia, Danzica, Lodz e Breslavia e Lituania, con Vilna. Il team degli Homechecker ha iniziato le sessioni di sopralluoghi per verifiche delle proprietà, processo che include il controllo delle proprietà, la creazione di video, foto a 360°, piani dettagliati e informazioni sulla zona locale.

 “L’ unione di Erasumusu e Spotahome sotto il banner globale di Spotahome Group ci permetterà di offrire un modello trasparente, veloce e semplice per il 100% di affitti immobiliari digitali ad ancora più clienti in tutto il mondo, inclusi inquilini e proprietari – ha dichiarato Alejandro Artacho, ceo e cofondatore di Spotahome, commenta così -. A seguito dell’acquisizione, il portafoglio di immobili disponibili per affittare e prenotare on-line supererà le 115.000 unità in 450 città di 65 paesi, facendo di Spotahome Group il leader nel segmento degli affitti di alloggi per studenti. I livelli di coinvolgimento della comunità Erasmusu, che è composta da milioni di studenti, ci forniscono preziose informazioni su questo settore e ci aprono le porte per sviluppare la migliore esperienza su tutti i dispositivi. Insieme a Javier, Emilio e al loro team lavoreremo sodo per trarre ulteriori spunti grazie a questa collaborazione e innovare continuamente l’esperienza del cliente. Siamo rimasti impressionati dai risultati raggiunti dal team Erasmusu che, senza investimenti, ha creato una comunità unica”.

 “Essere parte del gruppo Spotahome ci permetterà di offrire un servizio ancora più completo ai milioni di studenti che formano Erasmusu – ha aggiunto Javier López, ceo di Erasmusu –. Dal lancio di Erasmusu nel 2009, non avevamo cercato partner o investimenti fino a quando non ci siamo trovati davanti l’opportunità di lavorare fianco a fianco con il team Spotahome per rafforzare ulteriormente la forza della nostra piattaforma. Erasmusu e Spotahome sono cresciuti esponenzialmente da soli: è emozionante unire le forze e creare qualcosa di ancora più grande insieme”.

“Siamo entusiasti di intraprendere questa avventura con nuovi colleghi che condividono gli stessi valori e che si sforzano di offrire i migliori servizi possibili agli student”, ha specificato Emilio Nicolás, cto e cofondatore di Erasmusu.

Spotahome acquisisce Erasmusu e crea la prima holding europea di proptech ultima modifica: 2018-03-12T15:59:26+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: