Standard&Poor’s conferma il rating di UniCredit

Come si legge nella nota di Standard&Poor’s la diversificazione della banca con sede a Piazza Cordusio consentirà “probabilmente di attenuare l’effetto del deterioramento del contesto economico e operativo in Italia sulla performance finanziaria del gruppo”. L’agenzia di rating ha rivisto la sua valutazione del settore bancario italiano (Bank Industry Country Risk Assessment) verso il basso (dal gruppo 2 al gruppo 3 su una scala da 1 a 10, dove 1 è il livello più elevato).