Tassi usurari, le soglie di Bankitalia per il IV trimestre 2020

Banca d'Italia, logoLa Banca d’Italia ha reso noti ieri i tassi soglia al di sopra dei quali gli interessi di prestiti e mutui verranno considerati usurari nel quarto trimestre del 2020. Il calcolo dei tassi usurari è stato effettuato partendo dai tassi effettivi globali medi (tegm) e dai valori medi dei compensi di mediazione riferiti al secondo trimestre 2020, rilevati ai sensi della Legge n. 108/96.

Mutui. I mutui a tasso fisso non potranno superare il limite del 6,5375%, mentre quelli a tasso variabile non potranno essere più alti del 7,05%.

Prestiti. Tra ottobre e dicembre per i prestiti personali la soglia è fissata al 14,85%; per quelli finalizzati, al 15,1875%.

Cessione del quinto. I prestiti con cessione del quinto dello stipendio fino a 15.000 euro non potranno avere un tasso più alto del 18,0375%; per quelli di valore più elevato il tetto è più basso, al 13,7125%.

Di seguito i tassi effettivi globali medi rilevati tra aprile e giugno e i tassi soglia che verranno applicati tra ottobre e dicembre 2020.